Abruzzo – Prodotti tipici

Abruzzo

Prodotti tipici e specialità dell’Abruzzo

Gloria prima: i maccheroni alla chitarra. La chitarra è costituita da un telaio di legno, rettangolare, su cui sono tesi, a piccoli yntervalli e nel senso della lunghezza, numerosi fili d’acciaio. Le dimensioni della chitarra sono di circa 50 centimetri di lunghezza per 25 di larghezza. Sulla chitarra va stesa la solita sfoglia di pasta tirata, col matterello, della misura del telaio, tenuta piuttosto consistente. Passandovi sopra il matterello, ne cadono lunghe liste quadrangolari. Questi maccheroni “alla chitarra” si cuociono come le altre paste e si condiscono in diverse maniere casalinghe. Tuttavia, con la vera chitarra, sono pressochè d’obbligo o la salsa all’amatriciana o il sugo d’agnello con molto peperoncino piccante.

Abruzzo - maccheroni alla chitarra

Proprio il peperoncino, ma ha diversi nomi; diavolillo (un po’ dappertutto), lazzariello nel pescarese, cazzariello nel chietino, saittì nel teramano, pepentò nell’aquilano,  una piacevole costante abruzzese; lo trovi in pressochè tutti i cibi che sono sempre, dal minestrone teramano al maialino con le erbe, dal brodetto (qualsiasi l’etichetta) ai roscioli allo zafferano, semplici e lineari.
Oltre al peperoncino è splendida specialità autoctona, elettiva, lo zafferano. Purtroppo la sua produzione, di qualità eccelsa, è in costante diminuzione. Nella celeberrima Valle di Naveli, in provincia dell’Aquila, non si producono ormai che poche centinaia di chilogrammi (contro i 60 e più quintali del fabbisogno italiano).

Abruzzo - zafferano Abruzzo - zafferano

Per ottenere un chilo di zafferano necessitano da 100 a 140 mila fiori. I fiori vanno colti dalla pianta a petali aperti, durante le prime ore del mattino. Una volta colti, se ne staccano gli stimmi e si fanno essicare. Lavoro semplice, ma duro (le prime ore del mattino…): nessuno lo vuole fare. I commercianti dichiarano: “alla produzione lo zafferano di buona qualità, di origine spagnola o greca, viene pagato, oggi, più di un milione e mezzo al chilogrammo; sino a tre anni fa il prezzo era intorno alle 250 mila lire. Il migliore zafferano, proprio quello abruzzese, viene acquistato dopo la triturazione, anche a 2 milioni e 600 mila lire al chilogrammo.” Sono dati reali.

Abruzzo - Confetti di Sulmona
I confetti di Sulmona

Formaggi

Caciofiore aquilanoCaciofiore aquilano
Canestrato di Castel del Monte mCanestrato di Castel del Monte
Marcetto - formaggioMarcetto
Pecorino AbruzzesePecorino abruzzese

 

Carni, salumi e affettati

arrosticini abruzzesiArrosticini
coglioni di muloCoglioni di Mulo (Mortadella di Campotosto)

Frutta ed ortaggi

asparagi selvaticiAsparagi selvatici