Casatiello 5/5 (1)

casatiello napoletano

Casatiello

Tempo 100x100Durata: 5 h

ricetta difficolta difficileDifficoltà: difficile    

campania  Origine: Campania

Il casatiello è una ricetta tipica di Napoli. Da sempre protagonista indiscusso del menu pasquale di tutte le tavole napoletane, il casatiello è una torta rustica a forma di ciambella, preparata con un impasto simile a quello del pane, ma insaporita con formaggio grattugiato e pepe e ripieno (non tutte le versioni) con pezzi di salame napoletano e provolone. Inoltre quando viene presentato a tavola è di grande spettacolarità grazie alle uova ingabbiate sopra il casatiello (le uova sono da sempre e ovunque il simbolo della Pasqua).

Ingredienti

Per 4 persone:

Farina500g
Lievito20g
Acqua250ml
Strutto175g
Pecorino grattugiato100g
Provolone100g
Salame napoletano150g
Uova8
Pepeq.b.
Saleq.b.

Procedimento

casatiello napoletano

Prendete una ciotola molto capiente, oppure se preferite preparate una spianatoia. Versate la farina formando una fontana con un incavo al centro. Versateci 50g di strutto, un presa di sale e aggiungete gradualmente l’acqua (deve essere a temperatura ambiente) in cui avrete stemperato tutto il lievito. Cominciate ad impastare facendo in modo che tutta l’acqua e lo strutto si amalgamino perfettamente incorporandosi con la farina. Lavorate l’impasto fino ad ottenere una pasta omogenea e liscia.

Formate un panetto con l’impasto, ponetelo in una ciotola (se già non ci fosse dentro) e ricopritela con un canovaccio umido. Lasciate lievitare fino a quando non raddoppi o più il volume (1-2 ore circa).

Una volta lievitato, riprendete l’impasto trasferendolo sulla spianatoia precedentemente infarinata. Poi stendete una sfoglia rettangolare di circa 1 centimetro di spessore.

Adesso è il momento di preparare il materiale per farcire l’interno del casatiello. Prendete una ciotolina e aggiungeteci il formaggio grattugiato (potrebbe essere o pecorino o parmigiano reggiano, o una miscela dei due) e una grattata di pepe. Mescolate per bene il tutto. Poi passate un po’ di strutto sula sfoglia, e ricopritela con un terzo della miscela di formaggio e pepe macinati nella ciotola. Richiudete la sfoglia a metà, e ripassate con il mattarello (non premete troppo) in modo da riottenere la stessa sfoglia di 1 cm di spessore. Ripetete l’operazione per un paio di volte. Ad ogni operazione attendete un po’ di minuti dando modo al glutine di rilassarsi.

Togliete parte dell’impasto e tenetelo da parte, servirà per fare le striscioline che manterranno le uova nella parte superiore del casatiello.

Poi prendete il salame napoletano, tagliate delle fette spesse e sbucciatele. Poi sempre con il coltello ricavate dalle fette tanti cubettini di salame. Stessa cosa fate con il provolone, tagliatelo a fette e poi ricavate tanti cubettini di formaggio.

Spalmate nuovamente un po’ di strutto sulla sfoglia e poi versateci sopra i cubetti di salame e di provolone. A questo punto arrotolate la pasta su se stessa fino ad ottenere un rotolo ripieno di salame e provolone.

Procuratevi uno stampo da forno con un foro al centro (simile a quello dei ciambellone per intenderci). Ungete l’interno dello stampo per bene e poi inserite il rotolo di impasto in modo che riempia completamente l’interno. Fate aderire per bene le due estremità del rotolo in modo che diventi una ciambella all’interno dello stampo.

Prendete lo stampo con il casatiello, ricopritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare per 2-3 ore.

Prendete le uova, lavatele per bene e poi lessatele in un pentolino di acqua bollente. Una volta lessate, asciugatele e disponetele con tutto il guscio sopra il casatiello in maniera simmetrica. Bloccatele utilizzando parte dell’impasto che avevate messo da parte. Fatene dei bastoncini e tagliateli a pezzi. Disponete due pezzi a croce sopra ogni uovo in modo da bloccarlo sopra il casatiello.

Prendete un uovo, rompetelo separando il tuorlo dall’albume. Sbattete il tuorlo e utilizzatelo per spennellare la parte superiore di tutto il casatiello.

Riscaldate il forno a 180°C ed infornate. Lasciate cuocere il casatiello lentamente per circa 1 ora. Fate la famosa prova con lo stuzzicadenti per vedere il grado di cottura.

Una volta cotto spegnete il forno e lasciate raffreddare.

Il casatiello si deve servire quando si è perfettamente raffreddato. Se avanza, non ci sono problemi dato che si mantiene per bene anche diversi giorni dopo la preparazione.

Dai il tuo voto