Maccheroncini di Campofilone 5/5 (1)

maccheroncini di campofilone

Maccheroncini di Campofilone

Tempo 100x100Durata: 30 min + 12 h di riposo                             

mattarelloDifficoltà: facile

 Origine: Marche

I maccheroncini di Campofilone sono una specialità tipica delle Marche. Campofilone è un piccolo centro storico in provincia di Macerata noto proprio per questo formato di pasta: dei sottilissimi tagliolini di pasta fresca all’uovo che grazie alla loro forma raccolgono il sugo in maniera ottimale. Tradizionalmente questi maccheroncini vengono conditi con un sugo di pomodoro e pezzettini di carne macinata, molto simile al ragù marchigiano.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

Dosi per i maccheroncini:

Semola di grano duro400g
Uova4

Dosi per il sugo:

Passata di pomodoro500g
Rigaglie di pollo150g
Carne macinata di manzo200g
Salsiccia2
Cipolla1
Carota1
Sedano1 costa
Pecorino grattugiatoq.b.
Vino1 bicchiere
Olio extravergine di olivaq.b.
Noce moscataq.b.
Chiodi di garofano1
Pepeq.b.
Saleq.b

Procedimento

Per prima cosa procederemo alla preparazione dei maccheroncini di Campofilone. Potrete anche trovarli già fatti in qualche negozio che vende pasta fresca, in tale caso passa direttamente alla preparazione del ragù marchigiano.

Preparate una spianatoia e versateci la semola di grano duro formando la classica fontana. Rompete le uova nell’incavo che avete fatto al centro ed aggiungete un pizzico di sale. Cominciate ad impastare facendo assorbire per bene le uova dalla farina. Una volta che le uova saranno ben incorporate impastate per bene e vigorosamente in modo da ottenere un buon impasto elastico, compatto ed omogeneo.

Prendete l’impasto, formate una palla ed avvolgetelo con della pellicola trasparente o con un canovaccio umido e lasciatelo riposare per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo, togliete la pellicola dall’impasto e stendete una sfoglia sottilissima aiutandosi con la macchinetta. Poi cospargete la sfoglia con un po di semola di grano duro ed avvolgetela formando un rotolo. Poi con un coltello affilato tagliate delle fettine sottilissime (dello stesso spessore della sfoglia). Srotolate ogni fetta e disponete i maccheroncini su di un vassoio. Lasciateli asciugare per almeno una giornata.

Adesso preoccupiamoci della preparazione del condimento.

Prendete le rigaglie di pollo e tritatele finemente con un coltello. Per facilitare l’operazione di solito si scottano leggermente prima in un padellino con un po’ di olio.

Prendete la cipolla, la carota ed il sedano, lavateli e mondateli e poi fatene un trito. Versate il trito in una casseruola aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva. Cominciate a far rosolare il tutto per 4-5 minuti poi aggiungete il trito di rigaglie di pollo, la carne macinata di manzo e le salsicce spellate. Fate rosolare il tutto per bene. Aggiungete anche un po’ di noce moscata grattugiata, una grattata di pepe nero ed il chiodo di garofano. Regolate di sale e continuate a rosolare. Quando tutta la carne avrà preso un bel colore bruno, sfumate con un bicchiere di vino e lasciatelo evaporare.

Quando tutto il vino sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodoro. Mescolate, coprite con un coperchio e continuate la cottura a fuoco lento per circa 2 ore, lasciando sobbollire il sugo lentamente. Quando il ragù sarà pronto spegnete.

Prendete una pentola, riempitela di acqua e portatela a bollore. Una volta raggiunta l’ebollizione, aggiungete una presa di sale grosso e poi versateci dentro i maccheroncini di Campofilone. La cottura di questo tipo di pasta è brevissima, all’incirca 2 minuti. Scolate i maccheroncini e versateli in un vassoio. Conditeli con il ragù di carne e mescolate per bene.

Aggiungete abbondante pecorino grattugiato e servite i maccheroncini di Campofilone ben caldi.

Dai il tuo voto