Puccia leccese 5/5 (2)

La puccia

Puccia leccese

Tempo 100x100Durata:  20 min + 3 h di lievitazione

Difficoltà: intermedia

 puglia  Origine: Puglia

La puccia leccese è una specialità tipica della zona Salentina, in particolare di Lecce. Questa tipologia di puccia, vero e proprio street food,  è un panino di Pan Pizza, senza mollica, che viene tagliato a metà e farcito con diverse specialità tipiche del luogo, come spezzatino di cavallo, polpette, cime di rapa, pomodorini secchi sottolio, ecc.. Da non confondere con la puccia tradizionale, o puccia dell’Immacolata, un panino soffice che veniva preparato tradizionalmente durante tale festività, preparato in tutt’altra maniera.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Primitivo di Manduria DOC

Oggi come molti altri cibi street food, la puccia sta prendendo piede anche fuori dal Salento ed è possibile gustarla in molte fiere, altrimente ne potrete gustare di buonissime in uno dei tanti locali di Lecce, magari passeggiando tra le strade della città.

 Dove Mangiare: L’angolino di Via Matteotti

Ingredienti

Dosi per 4 persone:

Farina1 Kg
Acqua500 ml
Lievito di birra1 cubetto
Olio extravergine di oliva40 ml
Sale12g

Per il ripieno potete scegliere tra i vari ingredienti:

Polpette al sugo, pomodorini secchi, cime di rapa, salsicce, frittata, sugo di carne con spezzatino, melanzane sottolio, ecc…

Preparazione

La puccia

La preparazione della puccia è molto simile a quella di una normale pizza. Per quanto riguarda la farina da utilizzare ognuno ha le sue tecniche ed i suoi segreti. Suggerisco di utilizzare 500g di farina debole e 500g di farina per pizza.
Preparate una spianatoia e versateci la farina formando la classica fontana. Stemperate il lievito in abbondante acqua tiepida e poi versatelo nella farina e cominciate ad impastare.
Sciogliete il sale nella restante acqua e poi mentre impastate cominciate a versarla in modo che la incorpori tutta.
Quando l’impasto comincerà ad avere una consistenza omogenea, cominciate ad incorporare l’olio.
Alla fine dovrete ottenere un impasto omogeneo, elastico e abbastanza compatto (si dovrà staccare facilmente dalla spianatoia. Formate un panetto e ponetelo in un contenitore coperto con un canovaccio umido.
Lasciate lievitare l’impasto per circa 2-3 ore in un luogo caldo (28° circa) e riparato dalle correnti.
Terminata la lievitazione, riprendete l’impasto ed reimpastatelo per un minuto, ed infine dividetelo in piccole porzioni. Ogni porzione corrisponderà ad una puccia (circa 150g di impasto). Lavorate ogni porzione con le mani in modo da formare una pallina e ponetele all’interno di un contenitore. Ricoprite nuovamente con un canovaccio e lasciatele lievitare ancora per circa mezz’ora.
Trascorso il tempo, riprendete le palline di impasto e stendetele con il palmo delle mani in modo da formare un disco di pasta di circa 20 cm di diametro. Se risulteranno ben schiacciate, cuoceranno meglio e avranno meno mollica all’interno risultando così in cottura più croccanti.
Disponete i dischi di pasta su di un vassoio precedentemente unto.
La puccia
Riscaldate il forno a 220°C ed infornate. Dopo circa 15 minuti le puccie dovrebbero essere pronte. Togliete dal forno e lasciatele raffreddare. Quando avranno raggiunto temperatura ambiente, prendete le pucce e tagliatele in due farcendole con ciò che più vi piace.

puccia - ripieno

Dai il tuo voto