Crostata di crema e pinoli 5/5 (1)

crostata di crema e pinoli

Crostata di crema e pinoli

Tempo 100x100Durata: 45 min + 30 min di riposo

ricetta difficolta intermediaDifficoltà: intermedia

   Origine: Interregionale

La crostata di crema e pinoli è una torta molto diffusa in Italia, proprio per il suo gusto e la sua semplicità. Per chi ama la crema ma non vuole perdersi il gusto della pasta frolla, ottima per la colazione e la merenda, questa torta è davvero golosissima e neanche così difficile da preparare. Eccovi la ricetta.

Ingredienti

Per la crema pasticcera:

Latte500 ml
Uova4
Maizena40g
Zucchero120g
Vaniglia1 baccello
Limone1

Per la pasta frolla:

Farina300g
Burro120g
Zucchero100g
Uova1
Saleq.b.

Per la crostata:

Pinoli60g
Zucchero a veloq.b.

Preparazione

Per chi non volesse preparare la pasta frolla, è disponibile commercialmente già pronta, anche se è sempre preferibile cimentarsi nelle preparazioni degli impasti. All’inizio i risultati potrebbero essere modesti, ma poi con il tempo e l’esperienza sarà facile superare i livelli dei prodotti in vendita.

Preparate una spianatoia (se preferite lavorare l’impasto in una ciotola, fatelo pure, ma deve essere ben capiente, per facilitare le operazioni di impasto), versate la farina a fontana e aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale e le uova, nel frattempo fate ammorbidire il burro tagliandolo a cubetti e lasciandolo a temperatura ambiente per un po’. Impastate per bene facendo in modo che le uova si incorporino per bene all’impasto, poi una volta che si sarà ben amalgamato il tutto, cominciate ad aggiungere il burro. Impastate per bene, cercando sia di far incorporare il burro, ma anche di manipolare l’impasto in modo da sbriciolare e poi impastare, questo favorirà la formazione dell’impasto della frolla.

Poi quando l’impasto avrà raggiunto la giusta consistenza, formate una palla, ricopritela di pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per circa 30 minuti, in modo che l’impasto riposi e si riconsolidi allo stesso tempo.

Nel frattempo cominciamo a preparare la crema pasticcera. Rompete le uova raccogliendo solo i tuorli in una ciotola, e poi aggiungete lo zucchero. Sbattete le uova finchè tutto lo zucchero non si sarà disciolto. Poi aggiungete gradualmente la maizena facendola incorporare all’uovo e lo zucchero.

Prendete un pentolino e riempitelo con il latte, riscaldatelo (senza farlo mai bollire) e aggiungete un po’ di scorza di limone. Tagliate il baccello di vaniglia ed estraete un po’ di semini dall’interno. Aggiungeteli al latte che nel frattempo riscaldandosi si aromatizzera sia di vaniglia che di limone. Quando il latte sarà caldo (ma non bollente), aggiungete la crema di uova, zucchero e maizena e mescolate in continuazione facendo disciogliere il più possibile la crema nel latte. Dopo pochi minuti la crema con il calore si condenserà formando così la crema pasticcera. Spegnete e lasciate raffreddare.

Trascorsa la mezz’ora tirate fuori la palla di pasta frolla dal frigo e togliete la pellicola trasparente. Sempre nella spianatoia precedentemente infarinata stendete la pasta frolla formando uno strato di 0.5-1 cm di spessore. Prendete una teglia, imburrate ed infarinate il fondo. Poi dalla sfoglia ricavate un cerchio di pasta che possa ricoprire l’interno della teglia. Rivestite l’interno della teglia, premendo con le mani in modo che tutto lo strato aderisca per bene ai bordi. (Se vi avanza un po’ di pasta frolla potete usarla per dei biscotti!!!)

Riscaldate il forno a 190°C ed infornate. Cuocete la crostata senza crema per circa 20 minuti, forando il fondo con la punta di una forchetta. Poi controllate il grado di cottura e sfornate. Ricoprite l’interno della crostata con la crema pasticcera. Tostate leggermente i pinoli (attenzione bruciano subito) nel forno per fargli incrementare il loro aroma e poi con essi ricoprite la crema. Lasciate raffreddare la crostata.

Prima di servire la crostata di crema e pinoli, ricopritela con una buona spolverata di zucchero a velo.

Dai il tuo voto