Lazio

La denominazione Frascati Superiore DOCG indica due tipologie di vino bianco: il Frascati Superiore e il Frascati Superiore Riserva. La zona di produzione delle uve con cui viene prodotto questo vino comprende i comuni di Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone ed in parte quelli di Roma e di Montecompatri. Tutti comuni presenti nella provincia di Roma.

LEGGI

La denominazione Nettuno DOC descrive una serie di vini di diverse tipologie tra cui Bianco, Rosso e Rosato, ed in particolare la menzione Bellone per quella tipologia di vino ottenuta esclusivamente da questo vitigno. Le uve utilizzate per la produzione di questi vini devono essere provenienti esclusivamente dai comuni di Nettuno ed Anzio in provincia di Roma.

LEGGI

La denominazione Cesanese del Piglio DOCG  e quello Superiore, descrivono vini rossi prodotti esclusivamente da uve di vitigno cesanese ottenute nel territorio comunale di Piglio, Serrone, Acuto, Anagni e Paliano. Tutti comuni appartenenti alla provincia di Frosinone.

LEGGI

Il Pecorino Romano ha denominazione DOP, ed è prodotto esclusivamente con latte fresco intero di pecora. La zona di provenienza del latte comprende l’intero territorio delle regioni della Sardegna, del Lazio e della provincia di Grosseto.

LEGGI

La porchetta di Ariccia è una specialità tipica del Lazio. Sebbene la porchetta sia preparata anche in molte altre località, quella di Ariccia, un centro a breve distanza da Roma, vanta una tradizione millenaria nella sua preparazione. Addirittura sembrerebbe che la preparazione della porchetta sia persino risalente alle popolazioni latine che ivi vivevano prima della loro conquista da parte dei Romani.

LEGGI

Le cultivar di Carciofo Romanesco raccolgono una serie di due diversi varietali: il Castellammare e il Campagnano. Il Castellammare è una pianta a taglia media con l’altezza del capolino intorno ai 30 cm. Con la foglia di colore verde scuro, di dimensioni grandi, eterofilla media. Il Campagnano è una pianta a taglia grande, l’altezza del capolino principale è intorno ai 50 cm. Il portamento è molto espanso, con foglie color verde cinerino di dimensioni grandi ed eterofilla media.

LEGGI

I suppli sono una ricetta tipica della cucina romana. Il loro nome sembrerebbe derivare dalla romanizzazione del francese surpise. Quindi si fa risalire il nome all’occupazione di Roma da parte delle truppe napoleoniche. I supplì, diversamente da oggi, era cibo da strada

LEGGI

I bucatini alla matriciana sono un piatto tipico di Amatrice, una cittadina in provincia di Rieti, che purtroppo recentemente ha subito fortissimi danni per via del terremoto. Infatti il vero nome era all’amatriciana. Piatto simbolo della città e forse uno dei primi piatti più noti ed amati in tutta Italia. Simbolo dell’allegria e della gioia a tavola, deve gran parte del suo successo alla semplicità della preparazione comparata alla grande quantità di sapore!

LEGGI

L’abbacchio a scottadito è una ricetta tipica Roma e del Lazio in generale. Il Lazio è una regione ricca di pascoli e la pastorizia è stata tradizionalmente una delle attività principali delle popolazioni locali. Di conseguenza anche molti aspetti della tradizione gastronomica laziale sono stati influenzati da i prodotti della pastorizia, tra cui l’uso della carne ovina.

LEGGI