Ricette tipiche sarde

Ricette tipiche sarde

Ricette tipiche della Sardegna

La Sardegna, più di ogni altra regione, ha l’orgoglio del pane, così da farne serie esaltante. Lo zicchi è a bastone, del tutto privo di mollica e croccante; lo si chiama anche, per la speciale fattura, pani iscaddatu o pane di iscaddu nel Logudoro, pane ispanadu nel sassarese.

Molto usata la semola per la confezione di pani chiamati genericamente pan’ e simbula; prendono i nomi più strani, a seconda della località: civrargiu a Cagliari, crivraxiu nel Campidano, chibarzu nel Logudoro, chiariu a Nuoro. Il pane di lusso, a base di fior di farina, è detto pan’ e scetti. Più emozionanti i veri e propri pani rituali; comuni, in quasi tutta l’isola, quelli di forma sessuale, propiziatoria, in occasione di matrimoni, e i coccoi o coccoas, di rigoroso grano duro, che, soprattutto nel Meilogu, foggiati nelle più diverse forme si donano a parenti e ad amici per le onoranze funebri. Celebrativi anche, e offerti in varie occasioni, ma soprattutto quale omaggio agli ospiti, i cosiddetti cabonischeddus, che sono a forma di galletto. Ma i pani che più esigono descrizione, di una terra in cui la pastorizia e la pesca hanno assunto nel corso dei secoli valore mitico, sono la fresa e il pane carasau o carta da musica. Hanno accompagnato e sostenuto e nutrito pastori e marinai nel loro infinito peregrinare.

pane carasau

La fresa è un pane piatto, rotondo, con poco lievito, a base di farina d’orzo; ha un caratteristico buco centrale, perchè ogni forma viene infilata, in pigne di dieci o venti pezzi, in bastoni, che ne riprendono facile il trasporto. E’ detta anche pillonca.

Il pane carasau è una vera e propria schiacciata, preparata con un impasto a base di farina di frumento d’orzo, senza lievito, tirato a larga sfoglia rotonda, molto sottile, con le mani. Leggero e croccante, è di facile trasporto, se preparano alte pigne, e di lunghissima conservazione. Pani per la pastorizia e la pesca abbiam visto, e proprio da pastorizia e pesca scendono le ricette della tradizione; sempre hanno alla base o il gesto o addirittura il prodotto di pastori e pescatori. Cucina quindi, ancora una volta e più che in ogni altro luogo, immediata e diritta.

Sardegna e Porceddu

Caccia di pelo e piuma, pesci dei mari , agnelli e maialetti ortaggi e frutta carichi di sapore, sono i cibi elettivi, celeberrimi di Sardegna.

Antipasto

faine alla sassarese ricettaFainè alla sassarese
insalata di aragostaInsalata di aragosta
mazza frissaMazza frissa
panadas con agnello e piselliPanadas di agnello e piselli

 

Primi piatti

chiusoni alla gallureseChiusoni alla gallurese
culurgionesCulurgiones
fregola con frutti di mare mFregula con frutti di mare
fregole con salsicce e funghi porcini mFregula con funghi porcini e salsiccia
Fregula con le verdure
maccarrones de busa con ragu di polpoMaccarrones de busa con ragù di polpo
malloreddus alla campidaneseMalloreddus alla campidanese (gnocchetti sardi)
puligioni galluresiPuligioni galluresi
spaghetti ai ricci di mareSpaghetti ai ricci di mare
Spaghetti alla bottargaSpaghetti alla bottarga
spaghetti all'aragostaSpaghetti all’aragosta
spaghetti vongole e bottarga mSpaghetti con vongole e bottarga
Tonnarelli con il nero di seppia e bottarga (by Antoc)

 

Secondi piatti e piatti unici

Cinghiale al cannonau con olive e ginepro mCinghiale al cannonau con olive e ginepro
cinghiale in agrodolce ricettaCinghiale in agrodolce
porcedduPorceddu
la purpuzzaPurpuzza
sizzigorrus cun bagnaSizzigorrus cun bagna
Trippa al sugo alla sassareseTrippa al sugo alla sassarese

Contorni

favette sardeFavette sarde

Dolci

papassini - pabassinasPabassinas
pardulas o formaggelle sardePardulas
seadas ricettaSeadas
Seadas al miele e scorza di arancia
tiriccheTiricche