Sardegna

La denominazione Vermentino di Gallura DOCG descrive una serie di vini indicati con diverse specifiche come Superiore, Vendemmia Tardiva, Frizzante, Spumante, Passito. Il Vermentino di Gallura DOCG è un vino dal colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli, dal profumo intenso e gradevole.

LEGGI

La denominazione Cannonau di Sardegna DOC descrive una serie di tipologie di vini come Rosso, Rosato, Rosso Riserva, Classico, Passito, Liquoroso. La zona di produzione di questo vino è esteso a tutto il territorio della Sardegna. Solo se il vino ha la specificazione Classico, le uve devono essere prodotto nei comuni delle provincie di Nuoro e Ogliastra.

LEGGI

La denominazione Carignano del Sulcis DOC descrive una serie di tipologie di vini con diverse menzioni Rosso, Riserva, Superiore, Rosato, Novello, Passito. Il vino Carignano si produce come apprezzato vino da arrosto-cacciagione, nonchè come vino rosso e rosato da pasto.

LEGGI

Il casizolu è un formaggio tipico sardo, più precisamente di Montiferru in provincia di Oristano. Prodotto dall’autunno fino a quasi Giugno, questo formaggio è ottenuto interamente da latte vaccino. Il casizolu è un antico e pregiato formaggio a pasta filata che veniva tradizionalmente preparato dalle donne.

LEGGI

Questa tipologia di Carciofo è una varietà autoctona della Sardegna, che grazie alle sue qualità organolettiche e alla sua particolare tipicità, il carciofo spinoso ha guadagnato il marchio DOP nel 2011. Il nome scientifico del carciofo è Cynara Scolimus e si può documentare che questo ortaggio era già presente nell’isola nel 1780 grazie all’opera “Agicoltura in Sardegna” del nobile sassarese don Andrea Manca dell’Arca.

LEGGI

Sa Grandula è il termine dialettale per indicare il guanciale in Sardegna. Questo prodotto si ricava dai maiali allevati allo stato brado sulle montagne del Gennargentu. Il guanciale è il taglio del maiale che comprende la parte carnosa della gola, le guance e una parte del collo.

LEGGI

I Culurgiones sono un tipo di pasta fresca imbottita tipica della Sardegna. Originari dell’Ogliastra, si sono via via diffusi in tutta la regione, divenendo una delle ricette sarde più amate da tutti. I culurgiones sono simili a dei grossi ravioli ripieni di patate e menta

LEGGI

Il porceddu, o maialino da latte allo spiedo è una ricetta tipica sarda. Piatto principe della tradizione gastronomica sarda, rappresenta da sempre la portata più scenografica di un pranzo tipico. Per la cottura del maialino è però richiesta una brace ed uno spazio aperto, dato che la cottura deve essere fatta a fuoco vivo e all’aperto

LEGGI

Le seadas sono un dolce tipico sardo. La seada (al singolare) o sebada, è un dolce il cui nome deriva dalla parola latina sebum, per il fatto che veniva preparato con lo strutto e formaggio, e quindi di consistenza unta, grassa. Di tradizioni storiche antichissime, come molte altre ricette sarde, le seadas sono le eredi di ricette che risalgono al tempo degli antichi romani

LEGGI