Sicilia – prodotti tipici

Sicilia - regione

I prodotti tipici della Sicilia

“Santa Lucia, Santa Lucia, supra un munti chi sidia. Passau Gesù ccu Maria e cci rissi: – Lucia, Lucia, chi fai supra un munti? -. -Caru Maistru, caru Maistru, haju ‘na fitta all’occhiu, ch”un pozzu abbintari. – Si vai a lu me’ ortu, cc’è simenza di finocchiu: cu li me’ manu la chiantavi, cu li me’ piedi la pistavi, cu la me ‘vucca la binidissi: tagliati, purpu, e ‘un cumparissi”. Mi ha recitato lo “scongiuro” vecchia donna di Salaparuta; con audace esegesi mi chiariva il perchè della finocchiella, dei finocchietti di montagna, nella pasta cui sardi. Non ne ero certo convinto; avrei potuto, con poco rispettto della sua ingenua fede, ricordarle historia che anche avevo raccolto: “Santa Lucia ‘n càmmira stasia, oru tagghiava e argentu cusia. Passan lu Signuri ccu Maria e cci rissi; – Chi fai, Lucia? – Cugghii ‘na rama ri finocchiu e mi ui ‘na muchiedda nna l’occhiu. – Susi, Lucia, ca nenti è!”.

Gran Consiglio della Forchetta - Sicilia

L’orzaiolo era entrato, e non uscito, a causa del finocchio. Non era quella l’origine, e chissà quale, della presenza della finocchiella nella pasta con le sarde. Le ero grato tuttavia; aveva dato conferma, non meditata, a suggestione: i piatti sono qui, in misura più ampia e determinante che altrove, rituali; costante in queste terre il sovrapporsi in intrico, a volte intristicabile, di sacro e profano.

Sicilia - pasta con le sarde

Retaggio forse del groviglio, o meglio dell’intreccio, di civiltà; davvero la Sicilia è stata al centro di quattromila anni di storia mediterranea, davvero non ti sorprendi, un po’ che tu le abbia battute, le terre assolate: colonne dei templi greci sostengono architravi di cattedrali; quadrati massi dell’impero romano medievali castelli; i campanili furono minareti; moschee le chiese; il barocco fiorisce sui cunicoli del quaternario in qualche caso ancora abitati.

Questo sapore, una bella esperienza, confessalo, l’hanno un po’ tutti i cibi di Sicilia, perchè in tutti ritrovi, forse sotto una scorza rude, come l’arancia, freschezza ed innocenza. Dai frutti e dalle verdure cibi esaltanti, in un arco vastissimo per ampiezza e differenza: dalla pasta con le sarde alle petronciane; dalle popolaresche arancine al caciu, ancora più rustico, all’argintera; dal cùscusu che ti sovviene la vicina Africa alla pazienta simula originaria; dai cannoli alla cassata.

Sicilia - cannoli

Il sole, il mare e la terra sono gli ingredienti fondamentali di quei sapori tipici che solo la Sicilia sa dare.

Formaggi

maiorchinoMaiorchino
pecorino sicilianoPecorino siciliano 

Carne, prosciutti e salumi

Buffa
suino nero dei nebrodiProsciutto dei Nebrodi
Salame di Sant’Angelo
Salsiccia pasqualora

Frutta e ortaggi

  • Arancia di Ribera
  • Arancia Rossa di Sicilia
  • Cappero di Pantelleria
  • Cucunci
  • Ficodindia dell’Etna
  • Ficodindia di San Cono
  • Limone di Siracusa
  • Melone giallo di Paceco
  • Pistacchio verde di Bronte
  • Pesca di Leonforte
  • Pomodoro di Pachino
  • Pomodori secchi
  • Uva da tavola di Canicatti
  • Uva da tavola di Mazzarrone

Pasta, pane e dolci

  • Pagnotta del Dittaino
  • Vastedda della Valle del Belice