Trentino – Alto Adige

La denominazione Trento DOC include diverse tipologie di vino spumante bianco anche in versione come Riserva e Rosè, ottenuti da uve prodotte esclusivamente in provincia di Trento.

LEGGI

La denominazione Teroldego Rotaliano DOC descrive diverse tipologie di vino come Rosato (Kretzer) o Rosso, anche in versioni Superiore e Superiore Riserva, ottenute tutte da uve Teroldego, prodotte esclusivamente nel “Campo Rotaliano” un territorio condiviso tra i comuni di Mezzolombardo, Mezzocorona e S.Michele all’Adige, tutte in provincia di Trento.

LEGGI

Con la denominazione Alto Adige DOC si indicano una grandissima serie di diversi vini prodotti nella provincia di Bolzano. Questi vini differiscono sia per vitigno che per lavorazione, come lo Spumante, lo Spumante Riserva, lo Spumante rosè, lo Chardonnay, il Pinot Grigio, Pinot Nero e Pinot bianco, Kerner, Moscato Giallo, Moscato Rosa, Müller Thurgau, Riesling, Sauvignon, Sylvaner, Traminer, Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Lagrein, Malvasia, Merlot, Schiava grigia.

LEGGI

Il formaggio Puzzone di Moena è un formaggio tipico della zona di Predazzo e di Moena in provincia di Trento. Fu negli anni Settanta che nacque l’idea di chiamare il formaggio spretz tzaorì (in lingua ladina) con il nome di puzzone. Il latte di mucca arriva crudo nel caseificio e viene immediatamente riscaldato a 34°C. Dopo aver addizionato di lattoinnesto, si coagula con caglio di vitello. La cagliata formatasi viene rotta in grani e poi cotta a 47°C. Si raccoglie con una pala e viene avvolta in un telo.

LEGGI

Lo speck è un prodotto tipico dell’Alto Adige, la cui produzione è nota fin dal Duecento. Il termine speck fu dato solo nel XVIII secolo. La lavorazione di questo prodotto dipende dalla temperatura, dall’aerazione e dalle essenze usate per l’affumicatura. Lo speck si ottiene dalla coscia disossata del maiale, che viene poi arrotondata alla punta e rifilata, con o senza fesa. Viene poi immersa in salamoia per circa 2 settimane a secco di sale, pepe, pimento, aglio, bacche di ginepro e zucchero.

LEGGI

La mela della val di Non è un prodotto tipico del Trentino, che ha guadagnato il marchio DOP. Questa denominazione è riservata esclusivamente ad alcune varietà di mele, cioè la Renetta, la Golden Delicious e la Red. Queste mele vengono prodotte in corrispondenza del bacino idrografico del torrente Noce, cioè la Val di Non e la Val Di Sole.

LEGGI

Canederli, o Knödel, sono un piatto tipico del Trentino Alto Adige. Gnocchi di pane insaporiti con lo speck, hanno la prerogativa di poter esser preparati in moltissime varianti. Preparati con il burro, in brodo, con il formaggio, ecc… ogni casa ha la propria ricetta che si tramanda per generazioni, ma tutte conservano quel sapore caldo ed ospitale, che riscalda il cuore dopo una fredda giornata d’inverno.

LEGGI

Il grostl, o gröstl, è una ricetta tipica tirolese. Questo piatto rustico ma ricco, molto amato nella tradizione Altoadesina, è una padellata di carne, patate e cipolle fatte rosolare tutte insieme e molto spesso servita a tavola proprio nella stessa padella in cui sono stati cotti. Il suo nome viene dal verbo tedesco rösten che significa “abbrustolire”, e rappresenta un piatto storico della gastronomia tirolese.

LEGGI

Lo strudel di mele è un dolce tipico dell’Alto Adige. Non è esagerare affermando che questo è il dolce più noto della tradizione gastronomica tirolese. Apprezzato in tutta italia, non è vi persona che non abbia provato a rifarlo a casa almeno una volta. Questo dolce a base di mele avvolte da una spirale di pasta (da qui il nome “Strudel” che significa spirale), ha tantissime varianti, 

LEGGI