Frescobaldi diventa Chianti Classico DOCG

Si è diffusa recentemente la notizia dell’acquisto da parte dell’azienda Frescobaldi della tenuta San Donato in Perano. Questa tenuta situata tra Gaiole in Chianti e Radda aggiunge ai territori dell’azienda,  una delle sottozone più vocate del Chianti Classico DOCG. L’acquisto si è effettuato durante un’asta pubblica per la modica cifra di 13.3 milioni di euro.

tenuta san donato in perano

La tenuta San Donato in Perano

La tenuta acquistata consiste di un terreno di 250 ettari di cui 52 sono già utilizzati come Chianti Classico. I terreni si presentano con una buona esposizione a sud e con altitudini tra i 400 ed i 600 metri. La zona è particolarmente vocata ed adatta alla coltivazione della vite proprio per le caratteristiche peculiari sia del terreno che climatiche. Il suolo ha un elevato contenuto in scheletro, e le pendenze comprese tra 15-20% favoriscono una buona esposizione al sole. Per quanto riguarda il clima, è secco ed asciutto durante il periodo estivo che va via presentando sempre più accentuate escursioni termiche tra notte e giorno all’approssimarsi del periodo invernale.

La tenuta è inoltre dotata di una cantina di costruzione recente che viene utilizzata sia per il processo di vinificazione che per l’affinamento.

Gruppo frescobaldi Toscana vini

Il gruppo Marchesi Frescobaldi s.r.l.

Questo gruppo di aziende toscano comprende diverse società tra cui la Frescobaldi, una società che gestisce, oltre alla appena acquisita tenuta San Donato, anche altre 6 tenute agricole presenti sempre in Toscana:

  • Tenuta Castiglioni
  • Tenuta Castelgiocondo
  • Tenuta Ammiraglia
  • Remole
  • Castello Pomino
  • Castello Nipozzano

tenute frescobaldi

Il gruppo appartiene alla Famiglia Frescobaldi, di cui il presidente è Lamberto Frescobaldi e nel 2016 ha registrato un fatturato di oltre 100 milioni di euro.

Lamberto Frescobaldi ha recentemente dichiarato che nel 2018 il gruppo Frescobaldi avrà finalmente l’onore di aggiungere ai suoi vini una Gran Selezione di Chianti Classico DOCG affiancata da altri due vini sempre compresi nella stessa denominazione con la vendemmia 2015.

 

Dai il tuo voto