Migliaccio napoletano 5/5 (1)

Il migliaccio è un dolce tipico napoletano che si preparava durante i giorni di festa e soprattutto durante il periodo di Carnevale. Il suo nome deriva proprio dal miglio, un cereale oggi poco utilizzato ma che nei secoli passati veniva spesso utilizzato nella cucina povera partenopea. La ricetta originale richiede il miglio, ma spesso c’è chi usa il semolino al suo posto.

5/5 (1) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/migliaccio-napoletano/">Leggi il seguito

Bostrengo romagnolo alle mele 5/5 (1)

Il bostrengo, bustrengo o burlengo, è un dolce tipico sia della Romagna che delle Marche in particolare viene preparato nelle zone dell’entroterra dove ancora è forte la tradizione contadina. Questo dolce povero e tradizionale ha una notevole quantità di varianti, come moltissimi sono gli ingredienti di cui è composto. La ricetta che vediamo oggi è una ricetta base, che fa uso solo degli ingredienti principali ma nulla vieta a chi lo prepara di aggiungere moltissimi altri ingredienti suggeriti dalla tradizione.

5/5 (1) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/bostrengo-romagnolo-alle-mele/">Leggi il seguito

Tomaxelle ( Tomaselle genovesi )

Le tomaxelle, o tomaselle, sono un piatto legato alla tradizione domestica ligure. Il loro nome deriva da Tomaculum o “salsicciotto”, proprio per la loro forma, che svolge la funzione anche di contenitore. Infatti questi ottimi involtini di carne di vitello sono ripieni di un impasto di verdure, come spinaci e bieta, insaporiti da pinoli, erbe aromatiche e funghetti selvatici. Generalmente vengono serviti su di un letto di pisellini, sia in bianco che nella versione al sugo di pomodoro. Sono un piatto ottimo e saporito, adatto anche per le mamme o nonne che vogliono far mangiare le verdure anche a chi non le ama.

" href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/tomaxelle-tomaselle-genovesi/">Leggi il seguito

Buridda di seppie con piselli 5/5 (1)

La buridda di seppie con piselli è un piatto tipico della Liguria. La versione tradizionale di questo piatto a base di pesce è quella di cuocere le seppie in umido con delle verdure di stagione, come carciofi e patate, ma oggi si cucina sempre più comunemente con i piselli dato il loro sapore dolce si abbinano benissimo con il sugo di seppie. Anche se di lunga cottura, questo piatto non è complicato, ed è quindi una valida alternativa ai soliti spezzatini di carne.

5/5 (1) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/buridda-di-seppie-con-piselli/">Leggi il seguito

Fagiolini alla ligure 5/5 (1)

I fagiolini alla ligure sono uno dei tanti modi di preparare e condire i fagiolini una volta cotti e lessati. In Liguria tradizionalmente ne esistono diverse varianti che si basano sull’aggiunta o l’eliminazione di qualche ingrediente, ma generalmente si tratta di fagiolini saltati in padella con aglio, filetti di acciuga sottolio, maggiorana, pinoli e l’immancabile basilico genovese.

5/5 (1) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/fagiolini-alla-ligure/">Leggi il seguito

Ricette con la triglia

Le triglie vengono generalmente consumate cotte, specialmente fritte ed in casseruola. Anche se poco carnosa e ricca di spine, è comunque uno dei pesci più diffusi sulle nostre tavole, grazie al suo sapore gradevole e delicato. La triglia non va mai né lessata né cotta al vapore, perché queste cotture distruggerebbero il sapore delle loro carni.

" href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/pesce/ricette-con-la-triglia/">Leggi il seguito