Torta coi bischeri (Torta coi becchi) 5/5 (1)

La torta coi bischeri, anche chiamata torta coi becchi, è un dolce tipico toscano, in particolare della Lucchesia. Questa torta di pasta frolla si chiama così proprio per avere tante punte a becco o a punta (bischero) che coronano i bordi della torta. Dolce ripieno di un impasto a base di bieta e pane ammollato, viene poi insaporito da spezie come cannella e noce moscata, e scorze di limone e arancia, e uvetta. Dolce di antiche tradizioni medievali è rimasto ancora oggi forte nella tradizione casalinga locale. Di buon sapore, e per chi ama le torte non troppo dolci, è ottimo da preparare a casa

Leggi tutto

Fegatelli di maiale alla toscana 5/5 (2)

Il fegatelli di maiale alla toscana sono un piatto tipico molto amato dai toscani e vengono preparati in diversi modi, al tegame o al forno, e spesso vengono infilzati in spiedoni intervallati da fette di pane che si insaporiscono durante la cottura. Il fegato di maiale, viene suddiviso in pezzi, e poi guarnito con delle foglie di alloro ed una retina di grasso che con la cottura si scioglie insaporendo il fegato e facendo in modo che rimanga morbido. Se non volete prepararli da soli, li troverete spesso già pronti dal vostro macellaio di fiducia (in Toscana).

Leggi tutto

Scottiglia 5/5 (2)

La scottiglia è una ricetta tipica della Maremma, di cui la versione odierna non è altro che l’evoluzione di un antico piatto a base di carni miste che veniva offerte nelle antiche locande del sud della Toscana. Il nome di questa preparazione deriva proprio dal fatto che i pezzi di carni miste venivano dapprima scottate nel tegame insieme ad aromi misti e solo dopo lasciate cuocere lentamente in abbondante vino e passata di pomodoro.

Leggi tutto

Farinata con il cavolo nero (Farinata con le leghe) 4.38/5 (8)

La farinata con il cavolo nero, o farinata con le leghe era un piatto contadino che preparato in abbondanza, quello avanzato veniva lasciato raffreddare. Una volta divenuto sodo veniva poi consumato a fette. Le leghe, così vengono chiamate le foglie di cavolo nero a Firenze, che una volta messe in un pentolone di acqua bollente vengono cotte insieme alla farina di mais, per dare un piatto tradizionale fiorentino, simile alla polenta.

Leggi tutto

Panzanella con il Tonno 5/5 (1)

La panzanella con il tonno è una piccola variazione della ricetta tipica toscana, con l’aggiunta del tonno. Di antiche tradizioni, questa ricetta è nata dalla necessità di sfruttare il pane raffermo accompagnandolo con i vari ortaggi di stagione. Oggi è una ricetta tipicamente estiva, in cui il pomodoro crudo ed il basilico fanno da padrone, con un sottofondo di cipolla e di un buonissimo olio extravergine di oliva. Esistono comunque anche versioni più ricche che comprendono cetrioli, olive e tonno sottolio.

Leggi tutto

Pappardelle all’anatra 5/5 (2)

Le pappardelle al ragù d’anatra, o al ragù di nana (come viene chiamata in toscana l’anatra), sono un primo piatto tipico toscano. Le pappardelle, un formato di pasta all’uovo più lardo rispetto alle tagliatelle, sono adatte per accogliere condimenti di carne molto saporita come ragù e sughi di cacciagione. La carne di anatra è molto apprezzata in Toscana e spesso viene preparata al sugo in un grosso tegame, e le parti minori una volta tagliati e disossati sono adatti come condimento per questo formato di pasta.

Leggi tutto

Cipollata Senese 5/5 (1)

La cipollata senese è un’antica preparazione della città toscana che si distingue da altre zuppe di cipolle per il fatto di essere rafforzata da carne di maiale. La cipolla insaporita con un po’ di salsiccia viene lasciata cuocere in un brodo di costine maiale, la cottura lenta ne aumenta la dolcezza e ne incrementa il sapore

Leggi tutto

Castagnaccio 5/5 (1)

Il castagnaccio è una torta tipica delle zone dell’Appennino Settentrionale in particolare della Toscana. Questo piatto “povero”, oggi considerato quasi un dessert, era una volta l’unico pasto di sostegno per molte popolazioni rurali che vivevano sulle montagne, dove abbondanti erano le castagne. Scomparso nel secondo dopoguerra, questo piatto è stato riscoperto recentemente, e viene preparato nel periodo autunnale in occasioni di feste e sagre.

Leggi tutto