Grissini

I grissini sono una particolare tipologia di pane tipica del Piemonte, più specificatamente originaria della zona del Torinese. I grissini hanno infatti una forma stretta ed allungata molto simile a sottili bastoncini composti con l’impasto per il pane. Il loro nome deriva dalla forma dialettale ghërssin che significa “piccola grissia” una forma di pagnotta anch’essa tipica del Piemonte.

Leggi tutto

Granone Lodigiano

Il granone lodigiano è un formaggio tipico della provincia di Lodi in Lombardia. Originario del XII secolo, questo particolare formaggio ha una procedura che fu già codificata dai monaci circestensi. Purtroppo in Italia scomparì dopo la Seconda Guerra Mondiale a causa della grande industrializzazione dei formaggi, e la scomparsa dei piccoli caseifici artigianali. Fu solo in un periodo recente che alcune aziende storiche del territorio decisero di intraprendere nuovamente la produzione di questo antico formaggio, riprodotto in chiave moderna.

Leggi tutto

Spogna (Basilisco comune)

La spogna, come viene chiamato il basilisco comune a Foggia, è una pianta della stessa famiglia del finocchietto selvatico e del finocchio, w nei menu la troviamo spessa indicata come semplice “finocchietto”. Originariamente una pianta spontanea, nel foggiano è entrato fortemente nella cultura tradizionale, tanto da diventare una pianta coltivata e da entrare a far parte della tradizione gastronomica di Foggia, del Gargano e delle zone limitrofe

Leggi tutto

Montebore

Il Montebore è un formaggio tipico di alcuni comuni delle Valli Curone e Borbera in provincia di Alessandria (Piemonte). La sua strana forma è la caratteristica che lo rende più facilmente distinguibile: tre diverse sezioni a diametro decrescente poste una sopra l’altra a formare una torta nuziale. Questa forma sembrerebbe inspirata ad un’antica torre presente proprio al borgo di Montébore, da cui ne prende il nome.

Leggi tutto

Lonzino marchigiano

Il lonzino, che è un taglio più piccolo della lonza, è tipico delle Marche e delle regioni limitrofe del Centro Italia. Molto simile a quello che al Nord viene riferito come coppa e al sud come capocollo, questo insaccato viene ottenuto utilizzando la parte compresa tra l’attaccatura del carré della sesta o settima costola fino al lombo e alla coda (mentre tra il collo ed il carré si ottiene la lonza).

Leggi tutto