Felafel o polpette di fave 5/5 (1)

felafel di fave

Felafel o polpette di fave

Durata  40 min
Difficoltà   Intermedia
Origine Medio Oriente

felafel sono polpette fritte di legumi, generalmente fave o ceci ridotti a purea ed insaporiti con molte spezie. La loro origine è medio orientale, ed è diffusa soprattutto nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, in particolare nella cucina libanese. Sono buonissime e leggere, adatte anche per un antipasto od un aperitivo da consumare in abbinamento ad uno spumante o ad un vino frizzante.

Ingredienti

Dosi per 4 persone:

  • 200 gr di Fave secche sbucciate
  • 1 mazzetto di Prezzemolo
  • 1 Patata
  • Pangrattato q.b.
  • Cumino q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Semi di Coriandolo macinati q.b.
  • 60 gr di Formaggio stagionato grattugiato
  • 2 Uova
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

Prendete le fave secche sbucciate e versatele in una pentola colma di acqua bollente.  Lavate e sbucciate una patata e dopo averla tagliata in due aggiungetela alle fave nella pentola in ebollizione.

 

Lasciate cuocere le fave con le patate per circa mezz’ora, poi una volta cotte scolatele insieme alle patate. Prendete le fave lesse e mettetele in un frullatore o in un mixer. Macinate le fave finemente (le fave dovranno comunque manterenere una leggera consistenza) e non fate una purea frullata.

felafel di fave

Prendete il prezzemolo, lavatelo ed eliminate i gambi. Tritate finemente le foglie e poi aggiungetele all’impasto di fave tritate. Aggiungete anche la patata lessa ridotta a purea. Mescolate per bene, aggiungendo un po’ di sale.

felafel di fave

Grattugiate un formaggio stagionato (pecorino va bene), poi aggiungete una buona grattata di noce moscata e di semi di coriandolo. Aggiungete anche un po’ di cumino in polvere (indispensabile, ma attenzione a metterne poco, altrimenti diventa immangiabile). Aggiungete anche un po’ di pepe nero grattato (se vi piace).

felafel di fave

Mescolate per bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un bell’impasto omogeno, abbastanza lavorabile. Se risultasse troppo liquido aggiungete un po’ di pan grattato.

Prendete due contenitori, in uno metteteci il pan grattato mentre in un altro le uova sbattute. Prendete l’impasto di fave e fatene delle polpette schiacciate. Poi passatele dapprima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato facendo in modo che aderisca per tutta la sua superificie.

felafel di fave

Prendete una pentola adatta alla frittura e riempitela di abbondante olio per friggere. Riscaldate l’olio e poi raggiunta la temperatura adatta, friggete i felafel uno dopo l’altro.

felafel di fave

Dopo circa 4-5 minuti, i felafel risulteranno ben dorati e cotti, toglieteli dall’olio di frittura con un mestolo forato facendo ben attenzione a scolare l’unto in eccesso. Poi lasciate asciugare i felafel su un foglio di carta assorbente da cucina.

felafel di fave

Servite i felafel di fave ben caldi, magari accompagnandoli con qualche salsa (anche maionese o ketchup).

Dai il tuo voto