Cucina straniera

Paella Valenciana 5/5 (1)

La Paella Valenciana è la ricetta spagnola che di più affascina gli italiani e che abbinano principalmente alla gastronomia spagnola. Questo piatto ricchissimo e gustoso ci affascina per l’abbondanza di ingredienti: mariscos (molluschi e crostacei), pollo, chorizo (salsiccia spagnola) e verdure tutte colorate che vanno ad insaporire una base di riso allo zafferano. La Paella viene preparata in una grossa scodella di metallo che viene servita al centro del tavolo come vassoio a cui tutti i commensali vanno ad attingere. Un’altra prelibatezza è sul finire del piatto, una volta giunti sul fondo della pentola (paella appunto) il riso si caramellizza con i sughi della cottura rimanendo croccante e molto saporito. Quindi tutti a grattare con un cucchiaio il riso rimasto attaccato sul fondo della paella. Questo piatto spagnolo è un piatto di successo, ricco di colori, simbolo dell’abbondanza e del cibo mediterraneo, che piace un po’ a tutti e ottimo da condividere a tavola.

Paella Valenciana

Durata 1 h

Difficoltà  Impegnativa

Origine Spagna

Vino in abbinamento: Cannonau di Sardegna DOC

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 4 Calamari
  • 4 Gamberoni o Mazzancolle (o 8-12 gamberetti)
  • 500 gr di Cozze
  • 500 gr di Vongole (opzionale)
  • 250 gr di Pollo (cosce, petto, ali, sovraccosce)
  • 250 gr di Chorizo (o salame piccante)
  • 400 gr di Riso Bomba (o parboiled)
  • 250 gr di Pisellini surgelati o Fagioli corallo
  • 1 Peperone rosso
  • 1 Peperone verde
  • 1 Limone
  • Paprika dolce in polvere
  • Zafferano
  • Brodo vegetale (2 litri)
  • Aglio in polvere
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Procedimento

Prendete i calamari e mentre li lavate sotto l’acqua corrente, eliminate le interiora ed il becco. Una volta puliti, tagliateli ad anelli. Mentre a parte in una grossa padella, aggiungete un po’ di olio e mettete a cuocere le cozze e le vongole. E’ preferibile cucinarle separatamente. Fatele cuocere, salandole il necessario e coprendo con un coperchio per favorirne la cottura. Una volta aperte, spegnete e lasciatele raffreddare a parte e raccogliete il liquido rilasciato in un contenitore. Eliminate le cozze e le vongole non aperte, mentre potrete scegliere tra le più belle per decorare alla fine la Paella. Una parte potete invece sgusciarle (sempre a vostro piacimento)

Procuratevi una paella adatta per contenere l’equivalente per 4 persone. Aggiungete sul fondo abbondante olio extravergine di oliva ed i pezzi di pollo che farete rosolare per qualche minuto, poi aggiungete il chorizo tagliato a fette, i gamberoni (o mazzancolle) e gli anelli di calamaro. Continuate a far rosolare il tutto mescolando di continuo in modo uniformare la cottura, e regolate di sale Dopo un po’ di minuti, quando i gamberoni ( o mazzancolle) avranno cambiato colore, e risulteranno ben dorati, toglieteli dalla cottura nella paella e metteteli da parte. Anche questi, insieme alle cozze e alle vongole, verranno usati come ornamento finale della paella.

A questo punto, aggiungete l’aglio in polvere, se non lo avete, utilizzate uno spicchio d’aglio tritato molto finemente. Mescolate ancora e poi sfumate con un paio di mestoli di brodo vegetale in cui avrete diluito lo zafferano e la paprika dolce in polvere.
Nel frattempo, prendete i peperoni rossi e verdi, e dopo averli lavati ed eliminati gambo e semi all’interno, li taglierete a filetti piccoli e sottili. Aggiungeteli agli altri ingredienti nella padella. Poi dopo un paio di minuti, aggiungete i pisellini surgelati (o i fagioli corallo tagliati a pezzetti) ed aggiungete un altro mestolo di brodo vegetale. Lasciate ammorbidire i piselli (o fagioli corallo) lasciandoli cuocere per qualche minuto e nel frattempo fate asciugare il liquido di cottura.

A questo punto, disponete nella paella tutti gli ingredienti al bordo, lasciando un po’ di spazio al centro, in cui verserete il riso. Lasciatelo tostare per circa un minuto, insieme al fondo di cottura e poi cominciate a mescolare il riso con tutti gli altri ingredienti nella paella, facendo in modo che continui la tostatura e allo stesso tempo si insaporisca con gli aromi degli altri ingredienti. Dopo un paio di minuti, aggiungete questa volta abbondante brodo vegetale, fino a sommergere quasi tutti gli ingredienti. Regolate di sale. L’acqua comincerà a bollire, mentre il riso comincerà ad assorbire tutta l’acqua. Dopo circa 15 minuti, il riso avrà assorbito tutta l’acqua.

A questo punto potete scegliere se e di quanto continuare la cottura, per far formare la crosta di riso sul fondo della paella. Raggiunto il risultato desiderato, spegnete e togliete la paella dal fuoco. Ricoprite con la superficie con i gamberi, le vongole e le cozze che avevate messo da parte.

Ti piacciono le ricette spagnole? Ne abbiamo moltissime da proporti…. visita la pagina de Le migliori ricette della Cucina Spagnola

Migliori ricette della cucina spagnola
Paella

Paella Valenciana

La Paella Valenciana è un piatto ricchissimo e gustoso per l'abbondanza di ingredienti tipico della cucina tradizionale spagnola
Preparazione 10 minuti
Cottura 50 minuti
Tempo totale 1 ora

Dai il tuo voto