Agnello alla brace 5/5 (1)

Agnello alla brace

Agnello alla brace

Durata 20 min

Difficoltà  Facile

Origine Abruzzo

Normalmente durante il periodo primaverile, e soprattutto nel periodo pasquale, l’agnello è una delle carni più utilizzate, nei luoghi in cui si pratica la pastorizia. In Abruzzo, dove gli spazi aperti non mancano, durante le belle giornate si preferisce preparare l’agnello alla brace. Accompagnato con dell’ottimo vino rosso, l’immancabile Montepulciano d’Abruzzo, si trasforma così una scampagnata con gli amici in un momento di festa.

Vino in abbinamento: Montepulciano d’Abruzzo DOC

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 1 Kg di Agnello
  • Rosmarino
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Per prima cosa, è normale avere una brace pronta…. quindi accendete un camino, un barbeque o un fuoco all’aperto ;). Riscaldate una griglia sulla fiamma disinfettandola.

Prepariamo nel frattempo un bell’intingolo per insaporire la carne di agnello durante al cottura sulla brace. Prendete una ciotolina, aggiungete dell’olio extravergine di oliva, un po’ di sale, un po’ di pepe nero macinato, uno spicchio d’aglio scamiciato e schiacciato e qualche erba aromatica come il rosmarino (ricordate di tritarle finemente). Potrete usare un rametto di rosmarino come pennello per poi passare l’intingolo sulle carni durante la cottura.

Prendete l’agnello e tagliatelo a pezzi di medie dimensioni, in modo da facilitarne la cottura e da poterlo rigirare per bene sulla griglia durante la cottura alla brace. Se l’agnello proviene dal frigo o dal congelatore, dategli il tempo di scongelarsi e raggiungere la temperatura ambiente, altrimenti rischierete che la carne più interna dei pezzi di agnelli rimanga poco cotta.

Una volta che la brace sarà pronta (sarà sparita la fiamma e rimarranno solo i tizzoni ardenti) disponete sopra di essa la griglia precedentemente disinfettata a fuoco vivo, e poi disponeteci sopra l’agnello a pezzi. Date il tempo alla carne di rosolarsi leggermente e poi dopo passate con l’intingolo di olio ed erbe aromatiche sulla superficie per completare la cottura. Girate spesso i pezzi di agnello per favorire una cottura uniforme.

A seconda della forma dei pezzi di agnello (più o meno osso) si avranno tempi di cottura leggermente diversi, togliete quindi le parti che risulteranno già cotte versandole in un bel vassoio, aspettando che anche le altre parti terminino la cottura.

Una volta tolti tutti i pezzi di agnello dalla brace, servite il più rapidamente possibile. La carne di agnello alla brace è ottima da consumare immediatamente ben calda e appena uscita dalla brace, quando il grasso è ancora ben succulento. Accompagnate sempre con del pane, magari tostato leggermente sulla brace a modo di bruschetta, e dell’ottimo vino rosso. Ottimo anche servirlo con delle patate cotte al forno.

Dai il tuo voto