Amaretti piemontesi 4.67/5 (3)

amaretti piemontesi ricetta

Amaretti piemontesi

Durata 40 min
Difficoltà Intermedia
Origine Piemonte

Gli amaretti sono dei dolcetti tipico del piemonte. Piccoli dolcetti fatti di albume, zucchero e mandorle sono una vera delizia e sono facili da preparare. Ne esistono di varie versioni, più dure e croccanti come l’amaretto di Saronno e quello più morbido e friabile tipico del sud del Piemonte e della provincia di Savona. Dolcetto di antiche tradizioni, la sua origine risale addirittura al medioevo dove l’influenza della pasticceria araba porto in tutta Italia la creazione di dolcetti secchi a base di mandorle. Le mandorle utilizzate per la preparazione di questo dolce dovrebbero essere in parte della tipologia amara (armelline).

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 gr di Mandorle spellate (con mandorle amare)
  • 300 gr di Zucchero
  • 2 Uova (solo albumi)
  • Ammoniaca per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • Zucchero a velo
  • Sale

Procedimento

Prendete le mandorle spellate (in parte dovrebbero essere di quelle amare, se non le trovate prendetele tutte dolci o aggiungete l’essenza di mandorla amara). Frullatele in un mixer in modo da ottenere una polvere molto fine.

Poi prendete una ciotola, aggiungete due albumi, e montanteli a neve, aggiungete poi lo zucchero, la farina di mandorle appena ottenuto, l’ammoniaca e la vanillina. Mescolate il tutto per bene (potete utilizzare un’impastatrice meccanica se preferite). Alla fine otterrete una massa fine abbastanza consistente.

L’impasto denso va inserito all’interno di una saccapoche con un beccuccio tondo semplice. Prendete una teglia e ricopritela con carta da forno. Poi con la saccapoche versate tante piccole noccioline d’impasto di circa 2-3 cm di diametro. Lasciatele ben distanziate tra di loro.

Trasferite il composto all’interno di un sac à poche con bocchetta liscia da 13 mm di diametro e modellate gli amaretti su una teglia rivestita di carta forno. Dovrete tenere la bocchetta in posizione perpendicolare rispetto al piano di lavoro, formando delle noccioline di impasto di 2,5 cm di diametro ben distanziate tra loro. Dapprima bagnate la superficie di ogni amaretto con un pennellino intinto nell’acqua e poi spolverate con un po’ di zucchero a velo.

Riscaldate il forno a 180°C ed infornate gli amaretti. Lasciateli cuocere per circa 12-15 minuti. Una volta cotti, sfornateli e lasciateli raffreddare completamente prima di servirli. Spolverate gli amaretti ulteriormente con dello zucchero a velo.

Dai il tuo voto