Bagna Cauda 5/5 (2)

Bagna Cauda

Bagna Cauda

Durata 15 min
Difficoltà Facile
Origine Piemonte

La bagna cauda, o caoda è un piatto tipico del Piemonte. Il nome significa letteralmente salsa calda, ed è servito sia come antipasto che anche come piatto unico. Piatto ricchissimo e coloratissimo può rendere una tovaglia imbandita un bellissimo tavolo da presentare all’apertura del pranzo. Piatto generalmente simbolo di convivialità, viene condiviso tra tutti i commensali. Al centro della tavola viene servita questa salsa o intingolo calda in un ciotolino di coccio dalla forma particolare caratterizzata da una fiamma sottostante che lo mantiene caldo (un po’ simile alla fonduta). Esistono comunque anche una versione più piccola chiamata dianét, che vanno bene anche per ogni singola persona. Poi tutto intorno tantissime piccole porzioni di vegetali, tagli di carne di diversi colori creano delle composizioni bellissime per adornare sia il tavolo che il piatto. I commensali sceglieranno le porzioni che più gli aggradano e le condiranno con la salsa calda al centro.

locale Dove Mangiare:  Antica Bruschetteria Pautasso – Torino

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

Per la bagna cauda:

  • 10 filetti di Acciughe sottosale
  • 1 testa di Aglio
  • 50 gr di Burro
  • Olio extravergine di Oliva

Per accompagnare:

  • 4 Peperoni gialli e rossi
  • 2 Cipollotti freschi
  • 2 Cardi gobbi di Monferrato
  • 1 Cavolfiore
  • ½ Cavolo cappuccio rosso
  • ½ Verza bianca
  • 2 Barbabietole rosse
  • 4 Caroe
  • 2 Patate
  • 4 coste di Sedano
  • 4 Indivie
  • Olio extravergine di Oliva

Procedimento

Preparate le verdure una dopo l’altra, dapprima lavandole e poi dividendole a porzioni.

Per la verdure fresche, prendete i cipollotti e togliete le parti non buone come la parte troppo alta del fogliame e le radici, lavateli con cura. I peperoni lavateli, togliete il gambo, i semi e le parti bianche e tagliateli in falde. Stessa cosa per le carote, dopo averle sbucciate e tolto il capo, tagliatele a bastoncini. Per quanto riguarda le barbabietole rosse, procuratevi quelle già pronte, e tagliatele a fette.

Per i cardi gobbi, lavateli, togliete le parti non buone e riduceteli a tocchi. Mentre per il sedano togliete la parte fogliare e separate le coste tra di loro. Eliminate le prime coste troppo verdi (potete usarle per il brodo) mentre lasciate quelle più interne che sono più tenere e chiare, il cuore del sedano per intenderci.

Lavate l’indivia e rimuovete sia il gambo che le foglie esterne, lasciando solamente il cuore. Prendete verza, e cavolo cappuccio rosso e dopo averli accuratamente lavati e rimosse le foglie più esterne, suddivideteli in spicchi, in modo da mantenere le foglie attaccate tra di loro.

Lavate i cavolfiori, ed eventuali altri broccoli e lessateli in acqua bollente.

Comunque molti preferiscono aggiungere anche carni e uova alla bagna cauda e non fermarsi strettamente alla versione vegetariana. Quindi se avete arrosti, carni crude (tenere e sottili adatte per il carpaccio) e uova sode aggiungete se saranno di vostro gradimento.

Adesso che avete tutte le porzioni, è il momento di creare una composizione con tutte le parti che avete preparato, potete usare contenitori particolari, cestini o vassoi. L’importante è che alla fine abbiniate e variegate i colori della portata come se stesse preparando un mazzo di fiori per addobbare la tavola.

Adesso occupiamoci delle bagna cauda.

Prendete la testa di aglio e separate i vari spicchi tra di loro. Sbucciateli e tritatelo finemente, rimuovete il cuore dell’aglio e lasciatelo in una ciotolina di acqua fredda per almeno 1 ora, questo favorirà l’attenuazione del loro forte sapore.

Prendete le acciughe (rosse di Spagna sarebbero le migliori) e dopo averle lavate con cura in acqua fresca per eliminare il sale in eccesso, pulitele e deliscatele. Se sono ancora troppo forti, lasciatele per un po’ di tempo in un bagno di acqua e vino.

Prendete un tegame di terracotta e aggiungete il burro e un cucchiaio di olio. Asciugate l’aglio dall’acqua e poi mettetelo nel tegame. Riscaldate a fuoco lento in modo da sciogliere il burro senza però far rosolare l’aglio. Quindi attenti alla temperatura, deve essere calda per sciogliere il burro ma non per farlo friggere. Mescolate con un cucchiaio di legno il burro e l’aglio finchè tutto l’aglio non si sarà completamente sfaldato in modo da formare una consistenza bianca con il burro. A questo punto unite le acciughe e un altro cucchiaio di olio, stessa cosa, regolate la temperatura affinchè l’olio ed il burro non friggano, e mescolate finchè anche le acciughe non si saranno completamente sciolte nella salsa.

Prendete il recipiente di terracotta dalla forma particolare per la bagna cauda, accendete la fiamma sottostante e attendete che si riscaldi. Quando sarà ben caldo, versate la bagna cauda che avete preparato nel recipiente. Esistono anche versioni più piccole di questi recipienti che possono essere utilizzati da una singola persona chiamati dianét.

Servite la bagna cauda insieme ai vassoi addobbati di porzioni di verdure fresche.

Dai il tuo voto