Cappelletti in brodo 5/5 (1)

Cappelletti in brodo

Cappelletti in brodo

Durata 2 h
Difficoltà  Difficile
Origine Emilia Romagna

I cappelletti in brodo sono una ricetta tipica della Romagna. Tipico formato di pasta ripiena a forma di cappello (da qui il nome), la tradizione ormai secolare li vuole ripieni di cappone e altre due carni (maiale e manzo) accompagnato da parmigiano reggiano grattugiato. Questo piatto ormai è un simbolo di una regione e di una cultura e trova sua massima espressione nella ricetta con il brodo di cappone.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Colli della Romagna Centrale Rosso DOC

Ingredienti

Per 4 persone:

Per il ripieno

IngredientiQuantità
Filetto di maiale200g
Polpa di vitello200g
Cappone1/4
Parmigiano Reggiano200g
Pepeq.b.
Uova1
Burro1 noce
Saleq.b.

Per la sfoglia:

IngredientiQuantità
Uova6 + 2 tuorli
Farina600g
Saleq.b.
Acquaq.b.

Per il brodo:

IngredientiQuantità
Brodo di carneq.b.

Preparazione

Per prima cosa occupiamoci della preparazione del ripieno. Prendete un coltello affilato e cominciate a rifilare la carne di cappone, cercando di estrarre quanto più carne possibile ed eliminando la pelle e le ossa (potete utilizzarli per il brodo). Tagliate tutta la polpa ottenuta in piccoli pezzettini e accumulateli in una ciotola. Stessa cosa fate con la carne di vitello e di maiale.

Prendete una padella e aggiungete una noce di burro. Fate rosolare i pezzettini di carne nel burro, mescolandoli spesso in modo che tutti assumano un bel colore. Una volta ben rosolati, spegnete il fuoco. Aggiungete un pizzico di sale e una grattata di pepe.

Prendete un mixer ed aggiungete i pezzettini di carne rosolata, il parmigiano grattugiato e anche un uovo. Frullate il tutto fino ad ottenere un impasto. Poi una volta pronto mettete in frigo.

Adesso occupiamoci della preparazione della sfoglia per i cappelletti.

Prendete una ciotola o se preferite potete lavorare su una spianatoia, e versate la farina formando una fontana. Rompete le uova e cominciate ad impastare in modo che le uova vengano via via incorporate nella farina. Alla fine otterrete una pasta liscia, omogenea ed elastica. Formate una palla di pasta ed avvolgetela nella pellicola trasparente. Lasciatela riposare per almeno mezz’ora.

Trascorso il tempo, ritirate fuori la pasta dal frigo, rimuovete la pellicola trasparente e cominciate a stendere una sfoglia. Potete utilizzare il classico mattarello oppure far uso della macchinetta per stendere la pasta. Stendete una sfoglia molto sottile (circa 1 mm di spessore).

Poi con una rotella tagliapasta dentata, tagliate la sfoglia in tanti quadrati di circa 4 cm di lato. Al centro di ognuno di essi, poggiate una piccola porzione di impasto per la farcitura che avevate messo in frigo. Una volta disposto l’impasto, chiudete i cappelletti in questo modo: per prima cosa piegate ciascun quadrato a triangolo. Premete sui lembi facendo pressione con le dita in modo da saldarli per bene per non far uscire il ripieno. Poi prendete i due vertici laterali del triangolo, tra il pollice e l’indice di mani diverse, poi appiattitele verso il basso, pinzando leggermente con le dita.

Disponeteli via via in un vassoio.

Nel frattempo preparate una pentola con del brodo ben caldo. Una volta che il brodo sarà in ebollizione, versate i cappelletti. Una volta che i cappelletti saranno cotti, serviteli insieme al brodo caldo.

Potete servire i cappelletti in brodo con parmigiano reggiano grattugiato o del pepe nero da grattare.

Dai il tuo voto