Castagnole 5/5 (2)

castagnole

Castagnole

Tempo 100x100Durata: 1h

Difficoltà: facile                    

emilia-romagna Origine: Emilia-Romagna

Le castagnole sono dei dolcetti tipici originari della Romagna ma che oggi sono pressoché diffusi in tutta Italia. Questi teneri gnocchetti di pasta dolce fritta vengono preparati per il periodo di Carnevale abbinati sempre alle chiacchiere ( o frappe ). Aromatizzati con liquore all’anice e scorza di limone sono buonissimi da mangiarsi in un sol boccone, spesso spolverati di zucchero semolato, o zucchero a velo o persino con il miele. Facili e veloci da preparare.

Ingredienti

Dosi per un vassoio di castagnole

IngredientiQuantità
Farina 00500g
Zucchero100g
Limone1
Uova4
Burro100g
Anisetta (o altro liquore all’anice)1 bicchierino
Lievito per dolci1 bustina
Vanillina1 bustina
Saleq.b.

Procedimento

Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente poi tagliatelo a pezzi versandolo in una ciotola capiente. unite tutto lo zucchero.

castagnole

Mescolate per bene con un mestolo di legno facendo impastare per bene lo zucchero con il burro. Poi aggiungete le uova, una presa di sale, la vanillina. Prendete un limone e grattate tutta la buccia. Aggiungete un bicchierino di anisetta, una bustina di lievito per dolci. Mescolate per bene il tutto fino ad ottenere una crema liquida omogenea. A questo punto, cominciate a versare la farina gradualmente.

castagnole

Continuate a mescolare l’impasto aggiungendo la farina via via che viene incorporata nell’impasto.

castagnole

Alla fine otterrete un impasto asciutto ed omogeneo ma molto morbido da lavorare. Fatene un panetto e lasciatelo riposare per una decina di minuti.

castagnole

Riprendete l’impasto e staccate tante piccoli porzioni formando delle palline della dimensione di una oliva.

Riempite una pentola di olio per friggere e riscaldatelo ad alta temperatura. Una volta raggiunta la temperatura giusta, versate un po’ di castagnole. Fatele dorare per bene girandole spesso, in modo da acquisire una doratura quanto mai uniforme su tutta la superficie.

castagnole

Una volta ottenuto un bel colore, togliete le castagnole dall’olio di frittura con un mestolo forato, e dopo averle scolate per bene lasciatele asciugare su di un panno di carta assorbente. Versate sopra le castagnole ancora calde lo zucchero e mescolatele per bene facendole roteare in modo che lo zucchero si attacchi per bene su tutta la superficie.

castagnole

Friggete via via tutte le castagnole.

Le castagnole vanno consumate fredde e non appena fritte. Se non vi piace lo zucchero semolato, lasciatele raffreddare a temperatura ambiente e solo una volta fredde aggiungete il miele o lo zucchero a velo.

Dai il tuo voto