Chiusoni alla gallurese 5/5 (2)

chiusoni alla gallurese ricetta

Chiusoni alla gallurese

Durata 50 min
Difficoltà Intermedia
Origine Sardegna

chiusoni alla gallurese sono una specialità ed una ricetta tipica della Sardegna. Questa particolare tipologia di gnocchi, tipici della zona a nord della Sardegna, si contraddistinguono per la loro forma lunga e la superficie irregolare con tante piccole sporgenze ottenuta facendoli passare sopra una particolare grattugia. Generalmente la tradizione li vuole conditi con un sugo di salsiccia e pomodoro con un’abbondante spolverata di pecorino sardo. Ottimi da gustare come primo piatto.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di Farina di Semola
  • 500 ml di Passata di Pomodoro
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 Salsicce
  • Pecorino sardo grattugiato
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Procedimento

Preparate una spianatoia e versateci la farina di semola formando la classica fontana con un incavo al centro. Versate poi nell’incavo poco alla volta un bicchiere di acqua tiepida salata, facendola incorporare gradualmente alla semola. Cominciate ad impastare aggiungendo via via altra acqua fino a che non otterrete un impasto liscio, consistente e compatto. Se avete aggiunto troppa acqua aggiungete altra farina. Una volta ottenuta la giusta consistenza, formate una palla e lasciatela riposare per circa 30 minuti, tenendola coperta con un canovaccio leggermente umido o un foglio di pellicola trasparente da cucina.

Sfruttate il tempo di riposo per la preparazione del sugo. Prendete una casseruola, o una padella e aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva, due spicchi d’aglio schiacciati con tutta la buccia (li eliminerete dopo la cottura del sugo). Fate soffriggere l’aglio per 2-3 minuti, poi aggiungete le salsicce spellate e sbriciolate. Fatele rosolare per bene mescolando di continuo. Quando saranno ben rosolate, aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale e continuate la cottura a fuoco lento per circa 40 min, tenendo il coperchio chiuso.

Riprendete la pasta, togliendo la pellicola trasparente, e disponendola nuovamente sulla spianatoia, dividetela in piccole porzioni. Da ciascuna porzione ricavate tanti piccoli cilindretti facendo rotolare l’impasto con il palmo delle mani. Tagliate i cilindretti in tocchetti di circa 3 cm ciascuno e poi uno dopo l’altro sfregateli contro un canestro con fori quadrati o una grattugia apposita in modo da conferirgli quella loro forma particolare.

Prendete una pentola, riempitela di acqua e portatela a bollore. Aggiungete una presa di sale e poi versateci i chiusoni alla gallurese. I chiusoni alla gallurese come tutti gli gnocchi galleggeranno una volta cotti, raccoglieteli con un mestolo forato e versateli in un vassoio o un piatto da portata. Aggiungete il sugo di salsiccia e mescolate per bene. Poi aggiungete un’abbondante spolverata di pecorino sardo.

I chiusoni alla gallurese vanno serviti ben caldi.

Dai il tuo voto