Ciabotto (Lu ciabbotte) 5/5 (1)

ciabotto

Ciabotto (Lu ciabbotte)

Durata 6 h 30 min
Difficoltà  Facile
Origine Abruzzo

Il ciabotto, o lu ciabbotte in termine dialettale, è una ricetta tipica delle campagne abruzzesi, in particolare della zona intorno a Teramo. Questo piatto tradizionale è composto da tutta una serie di ortaggi comuni, tagliati a pezzi e cotti insieme, ha origini antiche e molto probabilmente fu introdotto in zona dai pastori abruzzesi, che tornando dalla transumanza dalla Puglia, portarono con se la tradizione di questo piatto (ciambotta o cianfotta) tipico delle regioni più a sud d’Italia.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Cerasuolo d’Abruzzo DOC

locale Dove Mangiare: Bacucco d’Oro – Mutignano (Teramo)

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 2 Pomodori
  • 2 Zucchine
  • 2 Patate
  • 1 Cipolla
  • 1 Peperone
  • 1 Melanzana
  • 100 gr di Guanciale di Maiale
  • Olio extravergine di Oliva
  • Pepe
  • Sale

Procedimento

Prendete tutti gli ortaggi e verdure, lavatele e mondatele. Sbucciate dapprima le patate e poi tagliatele a piccoli tocchettini. Poi prendete fate con le zucchine, i peperoni e le melanzane ed i pomodori, e tagliate a piccoli cubetti anche questi. Raccogliete tutti i tocchetti insieme in una ciotola e mescolate.

Prendete una casseruola o se ne avete uno, un bel tegame di coccio, aggiungete un bel filo abbondante di olio extravergine di oliva. Poi aggiungete una cipolla bianca o gialla, tagliata finemente. Fatela soffriggere giusto il tempo per farla imbiondire, circa 4-5 minuti e poi aggiungete tutte le verdure insieme.

Fatele rosolare per bene mescolando di continuo a fuoco alto. Non sottovalutate questo passaggio, le verdure dovranno essere ben rosolate (non abbrustolite…) nell’olio altrimenti si otterrà un piatto poco saporito… Aggiungete un po’ di sale. Dopo circa 5 minuti, sfumate con due bicchieri di acqua, abbassate la fiamma e lasciate cuocere le verdure per circa altri 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Gli ultimi 5 minuti, rialzate la fiamma e lasciate asciugare il liquido di cottura, comunque non asciugate del tutto, il ciabotto dovrà rimanere umido con un po’ di sugo in fondo.

Servite il ciabotto ben caldo appena pronto, oppure potete conservarlo tranquillamente per consumarlo più tardi.

 

Dai il tuo voto