Cialledda 4.5/5 (2)

Cialledda

Cialledda

Durata 25 min
Difficoltà Facile
Origine Basilicata

La cialledda è un piatto tipico della Basilicata, in particolar modo di Matera. Esiste in varie versioni, generalmente tutte a base di pane ammollato nel liquido di cottura dei prodotti tipici stagionali. Le versioni invernali la vogliono come zuppa calda con cicorie o fagioli, le versioni estive con verdura fresca. La cialledda che qui proponiamo è la versione estiva, chiamata anche la colazione del mietitore. Questo piatto veniva preparato dai braccianti dei campi prima di cominciare a lavorare sotto il sole nei mesi caldi, per esempio prima di mietere il grano. Piatto fresco e nutriente, è una ricetta semplice a una base di pane ammollato (pane di Matera) e con l’aggiunta di pomodori, cipolla, origano e olive. La ricetta originale richiederebbe che i pomodori e cipolla vengano prima scottati in acqua e che il liquido di cottura sia utilizzato per ammorbidire il pane. Altre varianti moderne lo arricchiscono con altri ortaggi in modo da creare un antipasto sfizioso e come piatto freddo da gustare nelle calde giornate estive.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Matera Bianco DOC

locale Dove Mangiare: Vicolo Cieco Salsamenteria (Matera) 

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 400 gr di Pane di Matera
  • 4 Pomodori maturi
  • 1 Cipolla
  • 4 Carciofini sottolio
  • 100 gr di Olive nere
  • 2 cucchiai di Origano
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Procedimento

La ricetta tradizionale prevede questo passaggio, altrimenti potete utilizzare gli ortaggi direttamente crudi.

Prendete una pentola, aggiungete sufficiente acqua senza riempirla troppo, salatela e portatela ad ebollizione. Aggiungete i pomodori e la cipolla e lasciateli scottare per circa 5 minuti. Poi rimuovete i pomodori e la cipolla, e spellate i pomodori. Tagliateli a pezzi insieme alla cipolla. Conservate il liquido di cottura. Lasciate raffreddare il tutto.

Tagliate a piccoli tocchi il pane di Matera, e metteteli in una ciotola. Ammorbite il pane con il liquido di cottura precedente, altrimenti utilizzate della semplice acqua. Aggiungete i pomodori e la cipolla tagliate a pezzi. Un’abbondante manciata di origano, e le olive nere. Potete utilizzare anche olive denocciolate se preferite, oppure tagliarle con un coltello rimuovendo il nocciolo.

Se volete potete aggiungere i carciofini sottolio, tagliandoli a spicchi.

Aggiungete infine sale (se avete usato il liquido di cottura non dovrebbe essercene bisogno) e olio extravergine di oliva.

Servite il piatto freddo.

Dai il tuo voto