Cucina TipicaMarche

Coniglio Fritto alla Marchigiana 5/5 (1)

Oggi vi propongo il coniglio fritto alla marchigiana. Le Marche sono una regione in cui la campagna è il paesaggio predominante, le dolci colline sono ricoperte da oliveti, vigneti e molte sono le fattorie disseminate tra i vari poderi. Quindi è normale che nella tradizione regionale rientrano molti piatti in cui gli animali da cortile come conigli, galline e papere ne fanno parte. Tra queste ricette vi è il coniglio fritto alla marchigiana. Un piatto semplice in cui si esaltano i sapori della carne di coniglio allevato come di dovere. A dare quella particolarità in più vi è la scorza di limone nell’impanatura che rompe un po’ la monotonia del fritto ed esalta i sapori della carne tenera e delicata all’interno.

Coniglio Fritto alla Marchigiana

Durata 40 minuti

Difficoltà Intermedia

Origine Marche

Vino in abbinamento: Verdicchio Castelli di Jesi DOC

Ingredienti

  • 1 Coniglio
  • 1 Limone
  • 3 Uova
  • Pangrattato
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

Prendete il coniglio e se ancora non lo fosse, dividetelo a pezzi. Procuratevi una ciotola in cui romperete tre uova. Aggiungete la scorza grattata di limone ed un pizzico di sale. Sbattete per bene le uova fino ad ottenere un bel battuto spumoso.

Poi immergeteci uno dopo l’altro i pezzi di coniglio, ricoprendone per bene tutta la superficie con l’uovo, per poi passarli nel pangrattato contenuto in un altro contenitore. Fate in modo che la panatura sia uniforme su tutta la superficie. Una volta impanati tutti i pezzi, lasciateli asciugare per una decina di minuti. Poi ripetete il procedimento: Immergete nuovamente i pezzi di coniglio nell’uovo e poi nuovamente nel pangrattato. Questo lo facciamo per garantirci una bella impanatura spessa e croccante.

Riempite una pentola di olio per friggere e portatelo a temperatura. A questo punto, prendete i pezzi di coniglio impanati, un po’ alla volta, e friggeteli in abbondate olio, lasciando i pezzi non troppo a contatto tra di loro. Una volta che l’impanatura avrà raggiunto un bel colore dorato scuro, togliete i pezzi dall’olio di frittura e riponeteli ad asciugare sopra un panno di carta assorbente.

Servite il coniglio fritto alla marchigiana quando è ancora ben caldo. Potete guarnirlo con delle foglie fresche di insalata e delle fette di limone.

Coniglio fritto

Coniglio Fritto alla Marchigiana

coniglio fritto alla marchigiana. Un piatto semplice in cui si esaltano i sapori della carne di coniglio allevato come di dovere
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 36 minuti
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Keyword carne, fritto, marche

Dai il tuo voto