Drocchie al Sugo di Salsiccia 5/5 (1)

drocchie al sugo di salsiccia

Drocchie al Sugo di Salsiccia

Durata: 2h 30 min

Difficoltà Intermedia

Origine Molise

Le drocchie, o fusilli, sono un formato di pasta molisano. Uno dei paesi di origine è infatti Montecilfone, dove vi è una ricetta tipica che si prepara per tradizione da moltissimi anni: le drocchie al sugo di salsiccia. Infatti in questo antico centro, si festeggia una volta all’anno (14 Agosto) una sagra dedicata appunto a questa ricetta, dove le drocchie vengono condite con un gustoso sugo di pomodoro e salsiccia di fegato di maiale, insaporito con peperoncino e “javall“, il peperone dolce essiccato al sole.

 Vino da abbinare: Biferno Rosso DOC

Ingredienti

Per 4 persone.

Per la preparazione delle drocchie:

  • 400 gr di semola di grano duro
  • Acqua
  • Sale

Per la preparazione del ragù di agnello:

  • 4 Salsicce di fegato di maiale
  • 500 gr di Passata di Pomodoro
  • 1/2 Cipolla
  • Olio extravergine di Oliva
  • Peperoni dolci secchi (opzionale)
  • 1 ciuffo di Prezzemolo
  • Pecorino molisano
  • Peperoncino
  • Sale

Procedimento

Per prima cosa occupiamoci della preparazione delle drocchie.

Preparate una spianatoia in cui formerete una fontana di semola di grano duro con un classico incavo al centro. In esso, vi verserete poca acqua calda salata (mezzo bicchiere).

Incominciate ad impastare, aggiungendo via via altra acqua salata calda, quanto necessario per ottenere un impasto liscio, omogeneo e ben lavorabile. Impastate fino ad ottenere una buona elasticità dell’impasto.

Lavorate l’impasto, facendolo rotolare sulla spianatoia infarinata, fino ad ottenere dei lunghi bastoncini sottili e poi tagliateli in piccoli sezioni di 5-6 cm di lunghezza. Prendete poi un ferretto (se possibile a sezione quadrangolare) ed arrotolateci intorno le sezioni di impasto. Una volta arrotolati, sfilateli dal ferretto, ottenendo appunto, le drocchie.

Continuate con tutte le sezioni di impasto fino ad esaurimento. Disponete le drocchie su di un vassoio o su di un canovaccio, spolveratele con un po’ di semola di grano duro e lasciatele asciugare per almeno 2 ore.

Nel frattempo pensiamo alla preparazione del sugo di salsiccia.

Prendete una casseruola, o meglio un tegame di terracotta, aggiungete un fondo di olio extravergine di oliva, e poi mezza cipolla tritata finemente. Fate rosolare la cipolla per 4-5 minuti, per farle imbiondire, poi aggiungete le salsicce di fegato spellate e sbriciolate.

Fate rosolare le salsicce mescolando di continuo. Quando saranno perfettamente rosolate, aggiungete il peperoncino, i peperoni dolci secchi sbriciolati (se ne avete), un po’ di prezzemolo tritato, e la passata di pomodoro. Salate, abbassate la fiamma, e coprite il sugo con un coperchio. Continuate la cottura a fuoco lento per circa un’ora e mezza.

Quando il sugo sarà pronto, riempite una pentola di acqua calda e portatela a bollore. Una volta raggiunta l’ebollizione, aggiungete una presa di sale grosso, e poi calateci le drocchie. Una volta raggiunta una cottura al dente, scolatele e versatele in un grosso contenitore. Conditele con il sugo di salsiccia e mescolate. Aggiungete abbondante pecorino grattuggiato, meglio se pecorino molisano.

Servite le drocchie con sugo di salsicce ben calde.

Dai il tuo voto