Frittelle di alghe (zeppolelle di alghe) 5/5 (1)

frittelle di alghe

Frittelle di alghe (Zeppolelle di alghe)

Durata 15 min + 40 min di riposo
Difficoltà  Facile
Origine Campania

Le frittelle di alghe, o zeppolelle di alghe, sono una specialità tipica della cucina napoletana. Queste frittelle di pasta lievitata sono uno dei componenti fondamentali che costituiscono il famoso cuoppo di fritti napoletano. Gustosissime e soffici, queste frittelle, insieme a molte alte paste cresciute spesso ripiene, sono da sempre immancabili quando si vuole degustare un fritto misto di specialità napoletane.

Ingredienti

Dosi per 4 persone:

  • 200 gr di Farina 00
  • 5 gr di Lievito di Birra
  • 150 ml di acqua
  • 30 gr di alghe di mare
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

La prima cosa da preparare è l’impasto di farina e poi lo faremo lievitare lentamente.

Prendete una ciotola e versateci all’interno la farina. Stemperate il lievito di birra in un misurino per liquidi in cui avrete messo 150ml di acqua a temperatura ambiente. Poi una volta che il lievito si sarà stemperato, aggiungete gradualmente l’acqua alla farina impastando per bene in modo che non si formino grumi. Aggiungete un pizzico di sale e continuate ad aggiungere acqua finchè non otterrete un impasto molto morbido e pastoso (ma non troppo liquido). Quindi aggiungete ulteriore acqua se vedete che la consistenza dell’impasto è troppo rigida.

Adesso coprite la ciotola con un panno umido e lasciate lievitare l’impasto per circa 4o minuti in un posto caldo e lontano da correnti d’aria. Trascorso questo tempo andate a controllare se l’impasto ha raddoppiato di volume. Se tale sarà, allora la lievitazione sarà andata correttamente, altrimenti cambiate posizione del contenitore e continuate a far lievitare.

Prendete le alghe, lavatele e strizzatele in modo che non rimangano assolutamente gocce d’acqua. Unitele all’impasto di farina. Riempite una pentola adatta alla frittura di olio per friggere e portatelo ad alta temperatura. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ideale per friggere, prelevate dall’impasto delle piccole porzioni aiutandovi con un cucchiaio, e versatele nell’olio bollente. Continuate la frittura delle frittelle di alghe finchè non risulteranno ben dorate. Quando saranno pronte toglietele dall’olio di frittura con un mestolo forato, scolandole per bene e poi lasciandole asciugare su di un panno di carta assorbente per rimuovere l’unto in eccesso.

Aggiungete una buona spolverata di sale e servite le frittelle di alghe ( o zeppoline di alghe fritte) ben calde.

Dai il tuo voto