Gnocco fritto 4/5 (6)

gnocco fritto

Gnocco fritto

Durata 40 min + 30 min
Difficoltà  Facile
Origine Emilia Romagna

Se vuoi mangiare il vero gnocco fritto allora devi andare a Modena o a Reggio Emilia, altrimenti quello che mangerai non sarà altro che pasta fritta ;). Tipico piatto della tradizione emiliana, lo gnocco fritto è adatto per essere accompagnato come antipasto da affettati locali (tipo culatello) o formaggi. Non sono difficile da fare e voglio proporvi qui la ricetta per prepararli a casa.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 500 gr di Farina
  • 1 cucchiaio di Strutto
  • ½ bustina di Lievito per dolci
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

Preparate una spianatoia e predisponete la farina in modo da formare una fontana. Versate lo strutto al centro, poi aggiungete il sale ed il lievito. Versate infine 2 bicchieri di acqua. Cominciate ad impastare prima con la punta delle dita in modo da amalgamare bene gli ingredienti e poi quando l’impasto comincia ad essere più omogeneo con tutte le mani, forzando con i palmi. Se l’impasto risultasse troppo duro aggiungete ancora un po’ d’acqua, nel caso contrario (cioè troppo liquido) correggete con la farina. Impastate per bene e poi formando una palla, riponetela in una ciotola e fate lievitare per circa 30 minuti.

Una volta lievitata, stendete la pasta con un mattarello, formando una sfoglia di circa 3 millimetri di spessore. Cominciate a tagliare la pasta con una rotella con i bordi a zig zag, formando dei rombi di circa 5 cm di lato.

Riempite una pentola con dell’olio per friggere (olio di oliva o altro), ricordandovi che il gusto varierà a seconda del tipo di olio scelto. La ricetta originale richiede lo strutto. Poi friggete gli gnocchi pochi alla volta. Una volta ben gonfi, tirateli fuori dall’olio e metteteli su carta assorbente ad asciugare.

Gli gnocchi vanno serviti ben caldi e accompagnati con un tagliere di affettati, meglio se emiliani (prosciutto di Parma, culatello, mortadella, ecc..).

Dai il tuo voto