Crostata di ricotta e visciole 5/5 (1)

Crostata di ricotta e visciole

Crostata di ricotta e visciole

Durata 1 h 30 min
Difficoltà  Intermedia
Origine Lazio

La crostata di ricotta e visciole è un dolce tipico della tradizione laziale.  Un’ottima crostata da mangiare a merenda. Se ne trovano in due versioni, una con lo strato di ricotta ricoperto di marmellata di visciole, che all’apparenza esterna appare come una crostata normale. Gli strati di marmellata di visciole e di ricotta si equivalgono. Mentre un’altra versione la vuole come una crostata di ricotta con uno strato all’interno di marmellata di visciole. In questa ricetta vi propongo la prima versione, dato che i risultati estetici sono migliori, inoltre il sapore delle visciole nel secondo caso viene spesso coperto dalla ricotta.

Ingredienti

Per 4 persone

Per la pastafrolla:

  • 300 gr di Farina
  • 180 gr di Burro
  • 200 gr di Zucchero
  • 3 Uova
  • 1 Limone
  • Sale

Per la farcia:

  • 400 gr di Ricotta di Pecora
  • 180 gr di Zucchero
  • 2 Uova
  • 1 bicchierino di Rum
  • 1 Limone
  • 1 barattolo di Marmellata di Visciole
  • Cannella in Polvere

Procedimento

Preparate una spianatoia e versateci la farina formando una fontana. Al centro formate un incavo e versateci il burro tagliato a piccoli dadini e  ammorbidito a temperatura ambiente. Impastate rapidamente il burro con la farina in modo da ottenere una consistenza sbriciolata. Aggiungete lo zucchero, e i tuorli delle uova (conservando gli albumi). Aggiungete inoltre una grattata di scorza di limone ed un pizzico di sale.

Impastate tutti gli ingredienti in modo da amalgamare il tutto. Impastate per 5 minuti finchè l’impasto non risulterà omogeneo, poi formate una palla di pasta. Mettete a riposare la palla di impasto per circa 30 minuti in frigorifero.

Sfruttiamo il tempo di attesa per preparare la farcia di ricotta. Prendete una ciotola e setacciate la ricotta (io uso uno schiacciapatate) versando la ricotta nella ciotola. Poi aggiungete lo zucchero, le uova intere e il bicchierino di rum. Data una buona grattata di scorza di limone e aggiungete un pizzico di cannella.

Mescolate tutti gli ingredienti con un mestolo di legno, in modo che si amalgamino tutti uniformemente. Formate un impasto omogeneo.

Nel frattempo la mezz’ora dovrebbe essere passata. Togliete la palla di pasta frolla dal frigo, e disponetela sulla spianatoia precedentemente infarinata. Stendete una sfoglia di pastafrolla, e sottraetene una parte per le decorazioni. Con il resto formate un cerchio che si adatti in modo corretto ad una teglia circolare precedentemente imburrata. Fate aderire la sfoglia a cerchio alla teglia e fate aderire i bordi in modo da formare un leggero rialzo (dovranno contenere la farcia di ricotta).

Bucherellate la sfoglia con una forchetta. Poi versateci sopra la farcia di ricotta. Poi spalmate uno strato di marmellata di visciole in modo da ricoprire tutto lo strato di ricotta. Con la pasta frolla rimanente formate tante strisce seghettate, aiutandovi a ritagliarle con una rotella dentata. Poi disponete le striscie sulla crostata in modo da formare dei rombi.

Prendete gli albumi che avevate conservato in precedenza e spennellate con essi le parti scoperte della pasta frolla.

Riscaldate il forno a 180°C, infornate la crostata di ricotta e lasciate cuocere circa 35 minuti. Sfornate la crostata di ricotta e fatela raffreddare.

Dai il tuo voto