Maccarrones de busa con ragu di polpo 5/5 (4)

maccarrones de busa con ragu di polpo

Maccarrones de busa con ragu di polpo

Durata 1 h 40 min
Difficoltà Intermedia
Origine Sardegna

I maccarrones de busa con ragu di polpo sono una ricetta tipica della Sardegna. I maccarrones de busa sono un formato di pasta fresca tipico sardo, in particolare della Barbagia, e la loro forma si ottiene facendo aderire dei piccoli tagliolini di pasta intorno a ferri da calza (detta appunto busa) Buonissimo da queste parti è anche il polpo che pescato fresco e tagliato a pezzettini diventa un ottimo ingrediente per condire un sugo di pomodoro fresco con cui condire i maccarrones de busa.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di Semola di grano duro
  • 200 ml di Acqua
  • Sale

Per la preparazione del sugo:

  • 500 gr di Polpo
  • 400 gr di Pomodori maturi
  • 1 mazzetti di Prezzemolo
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Preparazione

Potete comprare i maccarrones de busa già pronti oppure prepararli a casa. Procuratevi dei ferri da calza che utilizzerete per dare la forma caratteristica ai maccarrones.

Preparate una spianatoia su cui verserete la semola formando la fontana. Formate un incavo al centro e versatevi l’acqua al centro ed un pizzico di sale. Cominciate a mescolare con le mani dapprima delicatamente per non far fuoriuscire l’acqua e poi quando questa si sarà del tutto incorporata potrete cominciare a impastare più vigorosamente. Impastate fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico.

Una volta ottenuta la giusta consistenza formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola trasparente. Lasciatelo riposare per circa mezzora. Questa attesa è necessaria affinché il glutine che si è sviluppato impastando abbia il tempo di rilassarsi rendendo più semplice poi la filatura della pasta.

Una volta trascorso il tempo formate dei bastoncini di pasta di circa mezzo centimetro di diametro e 7-8 cm di lunghezza. Una volta ottenuti arrotolateli uno dopo l’altro attorno a ferro da calza, poi sfilate la pasta formando così i maccarrones. Una volta pronti lasciateli asciugare leggermente in un vassoio con un po’ di semola di grano duro (in modo che non si attacchino tra di loro).

Adesso preoccupiamoci della preparazione del ragù di polpo.

Per prima cosa si deve pulire il polpo. Lavate il polpo sotto l’acqua corrente eliminando così la viscida patina che lo ricopre, poi con un coltello eliminate le parti non buone della testa. Ricavate dei ritagli e riduceteli a pezzi piccoli, stessa cosa fate con i tentacoli.

Se amate una cottura più veloce potete cuocere il polpo in una pentola a pressione o farlo bollire e poi tagliarlo a pezzettini e aggiungerlo in padella.

Prendete una casseruola, aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva e uno spicchio d’aglio schiacciato. Aggiungete anche i pezzettini di polpo e fateli rosolare per bene per alcuni minuti, mescolando in continuazione. Poi sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. Continuate la cottura lasciando evaporare tutto il vino. Una volta evaporato tutto il vino, aggiungete i pomodori maturi freschi tagliati a pezzettini.

Se non amate i pomodori freschi con le bucce, potete scottarli per 5 minuti in acqua bollente e poi spellarli e togliere i semi all’interno. In questo caso otterrete un sughetto più simile ad una passata.

Regolate di sale e poi lasciate cuocere a basso fuoco fino a quando il polpo non si sarà ammorbidito a suffcienza.

Riempite una pentola di acqua e portate a bollore. Raggiunta l’ebollizione, aggiungete una presa di sale grosso e poi versate i maccarrones. Fateli cuocere al dente e poi scolateli. Conditeli con il ragù di polpo e servite, magari aggiungendo un po’ di prezzemolo triturato finemente.

Servite i maccarrones di busa con ragù di polpo ben caldi.

 

Dai il tuo voto