Macco di fave 5/5 (1)

Macco di Fave - Ricetta

Macco di fave

Tempo 100x100Durata: 1h + 1h di riposo                    
 Difficoltà: facile                 
sicilia  Origine: Sicilia

Il macco di fave è una ricetta tipica della Sicilia. Una delle ricette più antiche della tradizionale siciliana, il macco vanta origini greche, introdotta in Sicilia grazie alle molte colonie greche presenti sull’isola. L’origine del nome macco invece viene dal latino e significa schiacciato, con esplicito riferimento alle fave schiacciate per ottenere una purea che è appunto il macco.

Ingredienti

IngredientiQuantità
Face secche sgusciate300g
Finocchietto selvatico1 mazzetto
Olio extravergine di olivaq.b.
Pepeq.b.
Saleq.b.

Procedimento

Un’ora prima prendete le fave secche e mettele in ammollo in una ciotola piena di acqua. Trascorsa l’ora, scolate le fave, sciacquatele.

Predente una pentola, versateci all’interno le fave e finite di riempire il volume rimanente con acqua. Aggiungete una presa di sale e cominciate a cuocere. L’acqua dovrà bollire. Prendete il finocchietto selvatico, lavatelo e tagliatelo e aggiungetelo alle fave nell’acqua bollente.

Continuate la cottura finchè le fave non risulteranno ben cotte (si dovranno sfaldare facilmente) e l’acqua non si sarà asciugata.  Scolate le fave ed il finocchietto e conservate però il liquido di cottura. Prendete un passaverdura e passate le fave in modo da ottenere una purea.

Prendete un tegame di coccio, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva, la purea di fave e un po’ di liquido di cottura. Regolate di sale e aggiungete una grattata di pepe. Scaldate per una decina di minuti dando al macco la giusta consistenza.

Servite il macco di fave nel tegame di coccio in cui lo state cuocendo, guarnendo la superficie con un goccio di olio a crudo e delle foglioline di finocchietto selvatico.

Il macco di fave può essere servito sia caldo che freddo.

Dai il tuo voto