Necci 5/5 (2)

necci

Necci

Durata   15 min

Difficoltà  Facile

Origine Toscana

I necci sono una specialità tipica della Montagna Pistoiese e della Garfagnana, nel nord della Toscana, luoghi ricchi di castagni. Infatti questo piatto molto povero è a base di farina di castagne. Tradizionalmente queste “piadine di castagne” venivano preparate mescolando semplicemente acqua e farina di castagne per poi essere cotte nei “testi” dei dischi di ferro, che dopo essere stati unti, venivano messi sul fuoco per cuocere l’impasto all’interno. I necci poi vengono riempiti di qualsiasi cosa, come antipasto con salumi, affettati o formaggi vari, come dolce, aggiungendo ricotta o cioccolato.

Ingredienti

Per 4 persone (2 grossi necci):

  • 150 gr di Farina di castagne
  • 140 ml di Acqua
  • Sale
  • 1 cucchiaio di Olio di Oliva

Per la farcia:

  • 100 gr di Ricotta
  • 50 gr di Zucchero

Procedimento

Per prima cosa prendete una ciotola e aggiungete la farina di castagne dopo averla setacciata (questo per eliminare eventuali grumi o parti no ben macinate).

necci

Poi aggiungete un pizzico di sale, ed un cucchiaio colmo di olio di oliva.  Infine versateci gradualmente l’acqua, mescolando per bene in modo che l’acqua venga assorbita gradualmente.

necci

Alla fine dovreste ottenere un impasto fluido (ma non troppo liquido, la consistenza della panna liquida per intenderci) ed omogeneo, se così non fosse aggiungete altra acqua oppure se vi fossero troppi grumi utilizzate un frustino elettrico.

necci

Per quanto riguarda la cottura, non tutti certamente potranno disporre di un fuoco a fiamma viva e di un testo di ferro. Quindi per la cottura dei necci va bene anche una padella antiaderente, la più piatta possibile (esistono modelli adatti per la cottura delle crepes). Ungete la padella con un po’ di olio extravergine di oliva (o burro se preferite) e ponetela a riscaldare su fiamma viva. Quando la padella sarà calda, ripulite la padella con un foglio di carta assorbente (attenzione a non scottarvi) per non lasciare tracce di olio o unto su di essa, infatti i necci non dovranno assolutamente friggere! Giusto quell’unto per evitare che si attacchi l’impasto durante la cottura.

necci

Prendete un mestolo e riempitelo con l’impasto, poi versatelo sulla padella rovente partendo dal centro e via via allargandolo a spirale sulla sua superficie. In questo modo distribuirete uniformemente l’impasto sulla padella. Abbassate la fiamma e fate cuocere il neccio per circa 3 minuti per lato.

necci

Poi riponete il neccio su di un piatto, e mentre è ancora caldo farcitelo con cioccolato fuso (anche la Nutella va bene) o se volete rimanere nella tradizione con della ricotta e zucchero.

Prendete una ciotola e aggiungete la ricotta setacciata. Poi aggiungete lo zucchero semolato e cominciate a mescolare.

necci

Mettete un paio di cucchiaiate abbondanti di ricotta sopra un neccio.

necci

e poi richiudetelo. Io tendo ad arrotolarli intorno alla farcia. E poi a passare un po’ di zucchero a velo sopra.

Comunque potete farcire i necci con quel che volete (crema, cocco, frutta, marmellate) come fosse una crepe. Potete fare anche una versione salata, farcendola con formaggi ed affettati. L’importante è che i necci vengano serviti ben caldi, farciti immediatamente subito dopo che vengono cotti.

Dai il tuo voto