Panzarotti napoletani 4.33/5 (3)

Panzarotti napoletani

Panzarotti napoletani

Durata 45 min
Difficoltà  Intermedia
Origine Campania

I panzarotti, o panzerotti, sono una ricetta tipica di Napoli. Sono delle crocchette fritte molto simili ai crocchè di patate, e spesso i loro nomi vengono scambiati, ma in realtà sembrano differenziarsi per alcuni aspetti. Infatti i panzarotti risultano più ricchi di altri ingredienti rispetto ai crocchè di cui invece le patate ne sono il costituente principale. Come precisò il gastronomo don Ippolito Cavalcanti nella sua celebre “Cucina teorico-pratica” del 1837, in cui afferma che panzarotti debbono contenere “un battuto di ovi, provola grattugiata, mozzarella, prosciutto trito” ecc. e venir fritti “ben biondi con sugna”.

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 1 Kg di Patate
  • 4 Uova
  • 100 gr di formaggio grattugiato
  • 200 gr di Mozzarella
  • 100 gr di salame
  • Farina q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

Mettete le patate con tutta la buccia (dopo averle lavate) in una pentola. Riempite il volume rimanente con dell’acqua e poi portate a bollore. Fate lessare per bene le patate finché non risulteranno ben morbide anche all’interno. Una volta lessate le patate, sbucciatele ancora calde e passatele con uno schiacciapatate.

Prendete una ciotola, versate il burro e schiacciatelo con la forchetta finché non si sarà ben ammorbidito, poi aggiungete le patate e due uova intere. Unite il parmigiano e il pecorino grattugiato alle patate. Tagliate delle fette di salame napoletano e poi dopo aver tolto la pelle, tagliatela a piccoli dadini. Aggiungete anche i dadini di salame all’impasto. Stessa cosa fate con la provola. Tagliatela prima a fette e poi a dadini e unite all’impasto. Mescolate per bene il tutto in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino per bene. Nel frattempo lavate il prezzemolo e trituratelo. Aggiungetelo all’impasto. Assaggiate e correggete di sale quanto basta.

Una volta che l’impasto si sarà ben amalgamato, cominciate a prendere delle piccole porzioni con le mani, formando delle polpette allungate. Poi in un piatto pieno di farina, passate il panzarotto appena fatto in modo che si asciughi sulla superficie.

Prendete un contenitore e riempitelo con una miscela di pangrattato e farina di granturco adatta per l’impanatura. Rompete le altre 2 uova, ma utilizzate solo l’albume. Sbattete l’albume in un contenitore in modo da ottenere una schiuma. Passate il panzarotto infarinato prima nell’albume e poi nella miscela di pangrattato.

Prendete una pentola per friggere (o una friggitrice) e friggete i panzarotti, finché non avranno assunto una bella colorazione dorata uniforme per tutta la superficie.

Servire i panzarotti  ben caldi.

Dai il tuo voto