Pappardelle all’anatra 5/5 (2)

Pappardelle all'anatra

Pappardelle all’anatra

Durata  2 h 15 min

Difficoltà  Intermedia

Origine Toscana

Le pappardelle al ragù d’anatra, o al ragù di nana (come viene chiamata in toscana l’anatra), sono un primo piatto tipico toscano. Le pappardelle, un formato di pasta all’uovo più lardo rispetto alle tagliatelle, sono adatte per accogliere condimenti di carne molto saporita come ragù e sughi di cacciagione. La carne di anatra è molto apprezzata in Toscana e spesso viene preparata al sugo in un grosso tegame, e le parti minori una volta tagliati e disossati sono adatti come condimento per questo formato di pasta.

 Vino da abbinamento: Rosso di Montalcino DOC

Ingredienti

Per 4 persone

  • 500 gr di Pappardelle all’uovo
  • 500 gr di Anatra
  • 300 gr di Passata di pomodoro
  • 1 Cipolla rossa
  • 1 costa di Sedano
  • 1 carota
  • 1 rametto di Rosmarino
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • Olio extravergine di Oliva
  • Pepe
  • Sale

Procedimento

Prendete la porzione di anatra e dividetela in pezzi più piccoli, tenendo da parte il fegato (se presente). Lavate e mondate la cipolla, la carota e la costa di sedano. Tagliatele finemente in modo da ottenere un trito.

Prendete una pentola di coccio (se non l’avete va bene una semplice casseruola) e aggiungete un filo d’olio. Aggiungete anche la cipolla, la carota ed il sedano tritati. Lasciate soffriggere il tutto per circa 3-4 minuti. Aggiungete poi i pezzi di anatra e lasciateli rosolare per bene su tutti i lati, mescolando in continuazione. Smorzate poi il tutto con un bicchiere di vino rosso. Lasciate cuocere affinché tutto il vino sia evaporato.

Poi rimuovete i pezzi di anatra e togliete con un coltello la carne dalle ossa, ottenendo così tanti piccoli ritagli di carne. Se avevate il fegato d’anatra, sminuzzatelo insieme al resto della carne. Rimettete la carne sminuzzata di anatra nella casseruola. Aggiungete anche le foglie del rametto di rosmarino e continuate a far rosolare il tutto. Dopo qualche minuto, aggiungete la passata di pomodoro,

Lasciate cuocere il tutto per circa due ore a fuoco bassissimo, con il coperchio. Se dovesse asciugare troppo aggiungete un po’ d’acqua.

Una volta pronto il sugo d’anatra, riempite una pentola di acqua e portatela a bollore. Una volta raggiunta l’ebollizione, calate le pappardelle all’uovo e lasciatele cuocere. Scolatele e poi conditele con abbondante condimento di sugo all’anatra. Aggiungete una spolverata di pecorino toscano grattugiato se preferite e servite.

Dai il tuo voto