Pici con porcini e tartufo 5/5 (3)

pici con porcini e tartufo

Pici al tartufo e funghi porcini

Durata   1 h
Difficoltà  Intermedia
Origine Toscana

I pici con porcini e tartufo sono un primo piatto tipico toscano. I pici, o pinci, sono una tipologia di pasta simili a spaghetti fatti a mano, solo un po’ più spessi, ottenuti lavorando con la farina di grano tenero e senza uovo. Tipologia di pasta originaria del sud della Toscana, vengono spesso abbinati con condimenti molto saporiti, con carne di cacciagione (tipo lepre, cinghiale o anatra) o tartufi e pecorino. Nelle parti montagnose e più interne della toscana oltre alla cacciagione i tartufi ed i porcini sono degli ottimi ingredienti da abbinare a questo formato di pasta.

Abbinamento vinoVino da abbinamento: Chianti Colli Aretini DOCG

Ingredienti

Per 4 persone

Per la preparazione dei pici:

  • 400 gr di Farinia 00
  • Acqua
  • Sale

Per la preparazione del sugo:

  • 300 gr di funghi Porcini
  • Tartufo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Olio extravergine di Oliva
  • Pepe
  • Sale

Procedimento

Per prima cosa occupiamoci della preparazione dei pici. Se li avete comprati già pronti, passate direttamente alla preparazione del ragù d’anatra.

Prendete una scodella e versateci all’interno un po’ di acqua (un bicchiere va bene), aggiungete via via la farina, mescolando in continuazione, ottenendo dapprima una pastella morbida, poi via via, con l’aggiunta della farina, una pasta sempre più solida. Alla fine impastate con le mani con energia finchè il composto non risulterà omogeneo, elastico e compatto.

Lasciate riposare la pasta per circa mezz’ora tenendo coperta la pasta. Dopo mezz’ora, rilavorate la pasta energicamente. Poi formate staccando delle porzioni di pasta, formate delle striscioline lunghe 40cm circa. Arrotolate le striscioline con il palmo per formare i pici.

Cospargete di farina i pici appena preparati e lasciateli asciugare.

Adesso pensiamo al condimento di porcini e tartufo.

Se disponete di porcini freschi, allora lavateli, eliminate le parte non buone e poi tagliateli a piccoli pezzi. Se invece avete a disposizione solo porcini secchi, metteteli in una tazza e poi aggiungete un po’ di acqua. Lasciateli a mollo per circa 2 ore.

Prendete una padella, aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio schiacciato (con tutta la buccia) e i funghi porcini a pezzi. Lasciate rosolare il tutto per circa 5-6 minuti, poi smorzate con un bicchiere di vino bianco. Continuate la cottura lasciando evaporare tutto il vino. Eliminate poi lo spicchio d’aglio.

Poi prendete una pentola riempitela di acqua e portate a bollore. Una volta raggiunta l’ebollizione, aggiungete una presa di sale e poi dopo un minuto calate i pici nell’acqua. Fateli cuocere fino ad avere una cottura al dente (comunque rimangono abbastanza duri). Una volta cotti, scolateli e versateli direttamente nella padella dove sono presenti i porcini. Fate saltare i pici per 4-5 minuti, giusto il tempo per farli insaporire, e poi aggiungete una grattata di tartufo per insaporire. Mescolate per bene e poi impiattate.

Servite i pici con porcini e tartufo ben caldi, guarnendo se volete con qualche foglia di prezzemolo.

Dai il tuo voto