Ribollita 5/5 (3)

Ribollita

Ribollita

Durata   2h e 30 min  (+1 giorno)

Difficoltà  Intermedia

Origine Toscana

La ribollita è un piatto tipico della cucina tradizionale toscana. Questa ricetta invernale è una zuppa di pane raffermo, cavolo nero e fagiolini cannellini. Il termine ribollita deriva proprio dal fatto che è stata bollita due volte. Di fatti questa zuppa veniva preparata in grande abbondanza durante il venerdì e poi veniva via via ribollita ogni volta che veniva servita nei giorni a venire. Ogni volta che viene ribollita la zuppa migliora di sapore. Questa ricetta nasce proprio dalla tradizione contadina di sfruttare i prodotti della terra durante i periodi invernali. Il cavolo nero toscano, protagonista indiscusso di questo piatto, rende migliore la zuppa se ha “preso il ghiacchio”, cioè se ha subito una o due gelate , infatti solo in questo modo le foglie sono più tenere. I fagioli possono essere i classici cannellini, o meglio i toscanelli o i fagioli di Sorana.

Vino in abbinamento: Chianti Colli Fiorentini DOC

 Dove Mangiare: Trattoria I due G – Firenze

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 500 gr di Cavolo nero Toscano
  • 200 gr di Cavolo verza
  • 300 gr di Fagioli bianchi
  • 1 Cipolla
  • 1 gambo di Sedano
  • 1 Carota
  • Pane raffermo
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Prodotto tipico: Fagiolo di Sorana

Procedimento

Lavate e ripulite la verza e il cavolo nero. Per il cavolo nero, se il gambo (non ha preso il ghiaccio) risulterà troppo duro anche dopo la cottura, rimuovetelo, utilizzando la parte verde delle foglie.

cavolo nero toscano per la ribollita

Tagliate a piccoli pezzi le foglie sia di verza che di cavolo nero.

Per quanto riguarda i fagioli cannellini, o fagioli toscanelli o fagioli di Sorana, se secchi, metteteli a bagno per circa 12 ore in una ciotola piena di acqua.

fagioli di sorana per la ribollita

Prendete una pentola abbastanza capiente, adatta per cuocere le zuppe. Lavate il sedano, la carota e sbucciate la cipolla. Tritate il tutto finemente e versatelo nella pentola aggiungendo un filo d’olio extravergine di oliva. Fate imbiondire le cipolle e poi aggiungete le foglie di cavolo e verza tagliate a pezzi. Rosolate per pochi minuti e poi aggiungete abbondante acqua fino a riempire la pentola, aggiungendo anche i fagioli. Aggiungete una buona manciata di sale e lasciate bollire il tutto a fuoco medio per circa 2 ore.

ribollita 01

Una volta pronta la zuppa. Lasciatela raffreddare. Una volta fredda, lasciatela riposare per almeno 12 ore (il giorno dopo).

A questo punto si possono preparare due diverse versioni. Quella classica, “a zuppa”, prevede il pane ben ammollato e mischiato con la minestra fino ad ottenere una zuppa. Mentre l’altra, più “a minestra”, le fette di pane vengono servite nel piatto ma ad ammollare ricoperte dalla minestra ribollita.

In entrambe i casi prendere la porzione desiderata e riscaldarla sul fuoco. Portarla a bollore e lasciarla cuocere per altri 1o minuti (con o senza pane). Poi servirla ben calda.

Dai il tuo voto