CampaniaCucina TipicaDolce

Roccocò

Roccocò

Roccocò

Durata 20 min

Difficoltà Intermedia

Origine Campania

Il roccocò è tra i dolci più antichi giunti sino a noi della tradizione napoletana. Prime testimonianze della sua preparazione risalgono persino al 1320, quando venivano preparate dalle monache del Convento della Maddalena. Oggi i roccocò vengono preparati in occasione dell’Immacolata e per le festività natalizie. Questi dolcetti hanno una forma tondeggiante, simile ad una ciambella. La loro consistenza è spesso molto dura, anche se esistono delle varianti morbide. L’impasto è a base di mandorle, canditi ed il Pisto Napoletano, una miscela di spezie varie di antichissima tradizione.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di Farina
  • 250 gr di Zucchero
  • 250 gr di mandorle sgusciate
  • 1 Limone
  • 1 Arancia
  • 2 Mandarini
  • 1 bustina 10 gr di Pisto Napoletano
  • 1 gr di Ammoniaca per dolci
  • Canditi di Cedro o frutta mista
  • Acqua q.b.
  • 1 tuorlo d’Uovo
  • un pizzico di Sale

Procedimento

Versate in un contenitore o in una spianatoia (se preferite) tutta la farina con lo zucchero.

Roccocò 01

Prendete le mandorle sgusciatele, non spellatele e tritatele in un frullatore o mixer. Attenzione le mandorle dovranno avere l’effetto di frantumate e non ridotte a farina. Se non riuscite ad ottenere questo effetto usate un mortaio per pestare le mandorle.

Roccocò 02

Aggiungete allo zucchero e alla farina, le mandorle tritate e la scorza grattata di un limone, di un’arancia e di due mandarini. Poi aggiungete agli altri ingredienti anche i canditi.

Infine aggiungete il succo di mezz’arancia e di un mandarino, poi l’ammoniaca per dolci disciolta in pochissima acqua. Mentre versate questi liquidi cominciate ad impastare il tutto per amalgamare per bene tutti gli ingredienti.

Roccocò 05

Una volta ottenuto un impasto pastoso ed un po’ appiccicaticcio (è normale per questo tipo di impasto) versatelo su di una larga placca da forno ricoperta da carta da forno. Formate delle larghe ciambelle di circa 10 cm di diametro. Sbattete poi un uovo e versate lo sbattuto sopra ciascuna ciambella.

Mettete la placca con i roccocò in forno riscaldato a 150°C e cuoceteli per 30 minuti se li desiderati morbidi, altrimenti continuate la cottura fino a 40 minuti per averli duri. Sfornateli ancora ben caldi e lasciateli raffreddare. Al momento i roccocò dovranno raffreddarsi, non possono essere consumati subito. Infatti appena sfornati risulteranno sempre morbidi ed incosistenti, solo durante il lento raffreddamento prenderanno via via più consistenta diventando i famosi “duri” roccocò.

Dai il tuo voto