Salviade

Salviade - Salvia fritta

Salviade

Durata 30 min
Difficoltà  Intermedia
Origine Friuli Venezia Giulia

La salviade è una ricetta tipica del Friuli Venezia Giulia. Piccole frittelle di salvia vengono spesso servite come antipasto per stuzzicare l’appetito prima di un pranzo o una cena importanti, o come semplice stuzzichino da mangiare per aperitivo accompagnando magari un bicchiere di vino o qualche cocktail. Esistono anche versioni dolci con le salviade spolverate di zucchero a velo.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Prosecco DOC

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 12 foglie di Salvia
  • 50 gr di Farina
  • 2 Uova
  • 1 bicchiere di Latte
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

Prendete una ciotolina e sgusciateci all’interno un uovo intero un tuorlo. Sbattete l’uovo con un frustino in modo da renderlo spumeggiante, poi incorporate gradualmente la farina. Continuate a mescolare ogni volta che aggiungete la farina, in modo che non si formino grumi e dando così il tempo all’uovo di incorporare la farina.

Poi aggiungete il bicchiere di latte. Continuate a sbattere con il frustino.

Separatamente prendete le foglie di salvia, sceglietele il più grande possibile (esistono varietà di salvia adatte per questo a foglie grandi e con il sapore più morbido). Lavatele con cura e asciugatele (non le strizzate o piegate). Poi immergetele nella pastella che avete appena preparato.

Nel frattempo riempite una pentola per friggere di olio e portatelo alla giusta temperatura di frittura. Immergete nell’olio rovente le foglie di salvia, una per volta avendo la cura di non farle troppo sovrapporre per evitare che si attacchino tra di loro. Fatele friggere per bene su entrambe i lati e poi con un mestolo forato, toglietele dall’olio di frittura facendole sgocciolare. Mettetele a raffreddare leggermente sopra un foglio di carta assorbente per togliere l’unto in eccesso.

Comunque non fatele raffreddare troppo perchè le salviade vanno servite calde.

Dai il tuo voto