Scialatielli all’amalfitana 5/5 (1)

Scialatielli all'amalfitana

Scialatielli all’amalfitana

Durata 30 min

Difficoltà  Intermedia

Origine Campania

La zona della costiera amalfitana è ricca di tradizioni gastronomiche in gran parte ottime a valorizzare i molti prodotti locali di altissima qualità. Infatti da questo piccolo territorio sono provenienti moltissime ricette, tra cui gli scialatielli all’amalfitana, un piatto basato sul formato locale di pasta fresca, gli scialatielli, da (“scialare” (godere) e “tiella” (pentola), simili a delle corte tagliatelle, ed i frutti di un mare pescosissimo come cozze, seppie, vongole e gamberi. Gli ingredienti sono pochi, senza arricchimenti di aromi o spezie, e quindi i prodotti utilizzati devono essere di grande qualità.

Vino in abbinamento: Costa d’Amalfi Furore Bianco DOC

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di Scialatielli
  • 400 gr Cozze
  • 200 gr Vongole veraci
  • 200 gr di Seppioline
  • 200 gr di Gamberetti
  • qualche Pomodorino maturo
  • 2 foglie di basilico
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 limone
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 mazzetto di Prezzemolo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Preparazione

Per prima cosa lavate per bene sotto l’acqua corrente i frutti di mare. Prendete le seppioline e dopo averle ben pulite, eliminando l’osso interno e le altre interiora, tagliatele a rondelle. Sciacquate i gamberetti ed unite tutto insieme.

Procuratevi una larga padella, aggiungete un filo abbondante di olio extravergine di oliva ed uno spicchio d’aglio. Fatelo rosolare per qualche minuto, poi aggiungete le vongole, le cozze, le seppioline a pezzetti, ed i gamberetti, e qualche pomodorino ben maturo giusto per dare colore. Fate saltare il pesce in padella, aggiungendo un po’ di sale, per dargli una rapida cottura a fiamma alta. Poi quando sarà ben rosolato, ed i frutti di mare ben aperti, togliete le cozze e le vongole dalla padella (rischiate di fare flambé con i gusci ottenendo un risultato orribile….) e sfumate con un po’ di vino bianco. Lasciate evaporare il vino. Poi se volete lasciate alcune cozze, vongole e gamberetti nel loro guscio per decorare, mentre il resto lo sguscerete e lo aggiungerete al resto del pesce nella padella (a fuoco spento).

Nel frattempo lasciate bollire una pentola di acqua, aggiungete una presa di sale e calateci dentro gli scialatielli. Una volta cotti, scolateli, e versateli nella padella con il pesce. Fate saltare il tutto mescolando per insaporire. Aggiungete del prezzemolo tritato e poi fate le porzioni.

Ad ogni porzione per guarnire, aggiungete i frutti di mare ed i gamberetti con ancora il guscio che avevate tenuto da parte, ed uno spicchio di limone.

Servite gli scialatielli all’amalfitana ben caldi e appena preparati.

Dai il tuo voto