Strangozzi al Pesto Umbro 5/5 (2)

Strangozzi al pesto umbro

Strangozzi al Pesto Umbro

Durata 40 min

Difficoltà  Intermedia

Origine Umbria

Gli Strangozzi al Pesto Umbro sono una versione regionale in risposta ai diversi pesti presenti in molte regioni italiane, tra cui il più famoso, quello alla Genovese a base di basilico e pinoli. In questa versione, ritroviamo ancora il basilico, ma in piccola parte e mescolato insieme a molte altre erbe aromatiche. Come croccante, invece dei pinoli, abbiamo le noci che sbriciolate esternamente arricchiscono la piacevolezza di questo piatto. Come non abbinare questo pesto agli strangozzi (o stringozzi), un formato di pasta lunga fresca tipica dell’Umbria. Molto simili ai tagliolini, si differenziano per il fatto che non contentono uova. Diffusi in tutta la regione, hanno assunto diversi nomi, a Perugia vengono chiamati  umbricelli, a Terni, ciriole.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di Strangozzi
  • Basilico
  • Maggiorana fresca
  • Timo fresco
  • Origano fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 40 gr di noci
  • 1 cucchiaio di pinoli (opzionale)
  • 50 gr di Pecorino grattugiato
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Procedimento

Procuratevi tante foglioline di timo fresco, di origano, di basilico e di maggiorana e raccoglietele all’interno di un mixer. Aggiungete anche uno spicchio d’aglio, i pinoli (opzionale), e gran parte del pecorino grattugiato. Aggiugete anche un paio di cucchiai colmi di olio extravergine di oliva che aiuterà ad amalgamare per bene gli ingredienti.

Frullate il tutto con il mixer fino ad ottenere un bel pesto omogeneo.

Nel frattempo riempite una pentola di acqua e portatela a bollore. Una volta raggiunta l’ebollizione, aggiungete una presa di sale e calateci gli strangozzi. Quando cotti al dente, scolateli e versateli in un vassoio. Conditeli con il pesto e cominciate a mescolare, aggiungendo altro pecorino grattugiato. Guarnite poi le diverse porzioni con i gherigli di noce frullati in mixer, tanto per aggiungere un po’ di croccantezza al palato.

Servite gli strangozzi al pesto umbro ben caldi.

Dai il tuo voto