Cucina TipicaPrimi piattiUmbria

Strangozzi alla spoletina 5/5 (7)

Gli strangozzi alla spoletina sono un piatto tipico dell’Umbria in cui si dà molto rilievo agli strangozzi (o stringozzi), un formato di pasta lunga fresca tipica di questa regione, originaria della zona compresa tra Spoleto e Foligno. Molto simili ai tagliolini, si differenziano per il fatto che non contengono uova. Diffusi in tutta la regione, hanno assunto diversi nomi, a Perugia vengono chiamati umbricelli, a Terni, ciriole. A Spoleto generalmente questo formato di pasta viene apprezzato così, semplicemente conditi con un sugo di pomodoro.

Strangozzi alla spoletina

Durata 1h + 30 min di riposo

Difficoltà  Intermedia

Origine Umbria

Vino in abbinamento: Rosso di Montefalco DOC

Ingredienti

Per 4 persone:

Per la preparazione degli strangozzi:

  • 400 gr di Farina
  • Acqua q.b.
  • Sale

Per la preparazione del condimento

  • 500 gr di Pomodori maturi
  • 2 spicchi d’aglio
  • Peperoncino
  • 1 mazzetto di Prezzemolo
  • 4 foglie di Basilico
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Preparazione

Per quanto riguarda gli strangozzi, potete acquistarli già pronti al supermercato come formato di pasta fresca, oppure prepararveli da soli.

Se avete deciso di preparare gli strangozzi in casa, passiamo direttamente alla loro preparazione, altrimenti saltate direttamente alla preparazione del sugo.

Su di una spianatoia, mettete la farina formando una fontana e aggiungete abbastanza acqua salata (tiepida) per avere un’impasto sodo ed omogeneo. Formate una palla con l’impasto, e copritela poi con un canovaccio umido. Lasciate riposare l’impasto per 30 minuti. Poi trascorso questo tempo, cominciate a stendere la pasta in modo da ottenere una sfoglia di circa 3 millimetri di spessore. Usate un po’ di farina di mais per tenere distaccata la sfoglia e ripiegate la sfoglia delicatamente come un tappeto.

Con un coltello ben affilato, tagliate tantissime fette sottili, e non appena tagliate, srotolate la pasta in modo da ottenere uno strangozzo per fetta.

Adesso occupiamoci alla preparazione del sugo.

Prendete una pentola e riempitela di acqua. Portatela ad ebollizione e poi versateci dentro i pomodori maturi. Scottateli per circa 5 minuti poi scolate. Quando sono ancora caldi, spellate i pomodori e poi tritateli grossolanamente. Potete usare un passaverdura per ottenere migliori risultati. Prendete una padella e dopo aver aggiunto un abbondante filo d’olio, unite due spicchi d’aglio schiacciati. Fateli rosolare per bene e poi aggiungete la polpa di pomodoro (o passata) che avete preparato precedentemente. Lavate il prezzemolo ed il basilico ed aggiungete alcune foglie tritate al sugo. Regolate di sale e continuate la cottura del pomodoro a fuoco lento, lasciandolo sobbollire lentamente per 20 minuti con un coperchio sopra.

Una volta pronto il sugo, riempite una pentola di acqua. Portate a bollore ed unite una presa di sale. Versateci gli strangozzi e cuoceteli facendo attenzione a mantenerli al dente durante la cottura. Scolateli e conditeli con il sugo nella padella.

Servite gli strangozzi alla spoletina appena pronti e ben caldi. Potete guarnire con ulteriore prezzemolo tritato.

Strangozzi alla spoletina

Strangozzi alla spoletina

Gli strangozzi alla spoletina sono un piatto tipico dell’Umbria in cui si dà molto rilievo a questo particolare formato di pasta
Preparazione 45 minuti
Cottura 15 minuti
riposo 1 ora
Tempo totale 2 ore
Portata primo piatto
Cucina Italiana

Dai il tuo voto