Tagliatelle al ragù di coniglio 5/5 (1)

Tagliatelle al ragù di coniglio

Tagliatelle al ragù di coniglio

Durata 1 h
Difficoltà Intermedia
Origine Marche

Le tagliatelle al ragù di coniglio è una delle tipiche ricette tradizionali marchigiane fatte con pasta fresca all’uovo fatta in casa ed i prodotti della campagna marchigiana, come la carne di coniglio. Questo ragù bianco è molto gustoso e rimarrete davvero sorpresi dalla sua leggerezza. Adatto anche per quelli che non amano molto la carne o che vogliono mantenersi leggeri, pur mangiando saporito.

Abbinamento vinoVino in abbinamento: Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico DOC

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di tagliatelle all’uovo
  • ½ Coniglio
  • 2 Carote
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di Rosmarino
  • Porcini secchi q.b.
  • Formaggio grattugiato q.b.
  • 1 bicchiere di vino
  • Pepe bianco
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Procedimento

Per la preparazione delle tagliatelle vi consiglio di seguire la seguente ricettaù

pasta frescaPreparazione delle tagliatelle

altrimenti potete acquistarle già pronte dal vostro negozio di pasta fresca di fiducia.

Quindi poi una volta preparate le tagliatelle possiamo passare alla preparazione del ragù di coniglio in bianco.

Per prima cosa mettete a bagno i porcini secchi, in modo che si ammorbidiscano nuovamente. Poi prendete le carote, lavatele e mondatele e dopo averle sbucciate, tritatele finemente.

Tagliatelle al ragù di coniglio

Poi passate al coniglio. Generalmente potreste utilizzare i tagli di scarto del coniglio, cioè quelli con meno carne e più difficili da mangiare, mentre i tagli più “carnosi” potrete dedicarli ad una cottura alla cacciatora, in umido o arrosto. Comunque, qualsiasi pezzo sia, rifilate con un bel coltello affilato la carne separandola dalle ossa. Alla fine dovreste comunque ottenere un circa 400g di carne di coniglio (almeno). Prendete i ritagli e passateli in un tritacarne in modo da ottenere la carne macinata.

Tagliatelle al ragù di coniglio

Prendete una casseruola abbastanza capiente, aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva abbondante e uno spicchio d’aglio scamiciato e diviso a metà. Aggiungete anche il rametto di rosmarino (potete suddividerlo in più parti). Cominciate a far rosolare l’aglio con il rosmarino nell’olio per almeno un paio di minuti, poi aggiungete la carota tritata. Mescolate per bene. Tritate finemente anche i porcini ammollati, avendo la cura di strizzarli prima per rimuovere l’acqua all’interno. Poi aggiungeteli al soffritto. Continuate a mescolare per almeno 5 minuti.

Tagliatelle al ragù di coniglio

Quando anche la carota comincerà ad imbiondirsi, aggiungete il trito di carne di coniglio. Aggiungete una bella grattata di pepe bianco. Cominciate a mescolare per bene di continuo, cercando di far rosolare per bene tutta la carne e schiacciando e mescolando in modo che la carne macinata risulti più sbriciolata possibile. Fate asciugare la carne di coniglio e poi una volta ben rosolata sfumate con un bel bicchiere di vino bianco.

Tagliatelle al ragù di coniglio

Regolate di sale e lasciate evaporare per bene tutto il vino. Alla fine aggiungete un po’ di acqua (mezzo bicchiere va bene), abbassate la fiamma e lasciate cuocere lentamente a coperchio chiuso, per almeno un’ora e mezza. Ogni tanto alzate il coperchio ed aggiungete ulteriore acqua (sempre poca) se necessario. Una volta trascorso il tempo, spegnete, il ragù sarà pronto per condire le tagliatelle.

Riempite una pentola di acqua e portate a bollore. Una volta raggiunta l’ebollizione, versate le tagliatelle e lasciatele cuocere facendo attenzione però che rimangano perfettamente al dente. Scolatele e poi conditele con il ragù di coniglio (eliminate prima l’aglio e i rametti di rosmarino). Mescolate e servite.

Aggiungete alla fine una spolverata di formaggio grattugiato ed una grattata di pepe a chi piace.

Dai il tuo voto