Tajarin alla salsiccia 5/5 (2)

tajarin-alla-salsiccia

Tajarin alla salsiccia

Durata 1 h
Difficoltà Intermedia
Origine Piemonte

I Tajarin con la salsiccia sono un piatto tipico del Piemonte. I Tajarin sono un tipo di pasta fresca tradizionale del Piemonte, molto simile alla tagliatelle ma di dimensioni molto più piccole. Spesso viene condita con il ragù (anche di coniglio) o con i fegatini, ma un altro piatto molto diffuso è con la salsiccia, in particolare la salsiccia di Bra, quasi un mito o una istituzione per la preparazione di piatti tipici locali. Piatto eccezionale, i tajarin sono un formato di pasta che si fanno ben volere e grazie alla loro dimensioni che esaltano molto il sapore dei sughi con cui sono conditi.

locale Dove Mangiare:  Cianci Piola Caffe (Torino)

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone.

Per la preparazione dei tajarin:

  • 500 gr di Farina 00
  • 2 Uova + 4 tuorli

Per il sugo:

  • 400 gr di Salsiccia di Bra
  • Qualche pezzo di verdura (peperoni, zucchine, carote o asparagi) anche sottaceto o sottolio
  • ½ Cipolla
  • ½ bicchiere di Vino bianco
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Procedimento

Per la preparazione dei tajarin, preparate una spianatoia e disponete la farina a fontata. Rompete al centro le due uova più i tuorli. Impastate il tutto energicamente finchè non otterrete un impasto omogeneo ed elastico. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciatela riposare per circa un’ora.

Una volta trascorso il tempo, rinfarinate la spianatoia e stendete una sfoglia con l’impasto. La sfoglia deve essere molto sottile (lo spessore che dovete dare ai tajarin per l’appunto). Ricoprite di farina la parte superiore della sfoglia e poi arrotolatela formando un rotolo di pasta. Prendete un coltello ben affilato e tagliate tanti tajarin di circa 3 mm di spessore. Accumulateli via via su un vassoio avendo la cura di srotolarli una volta tagliati e lasciandoli ad asciugare ben separati tra di loro.

Adesso ci occuperemo della preparazione del sugo.

Prendete una padella e aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva. Sminuzzate ben bene la cipolla e aggiungetela alla padella. Cominciate a far soffriggere la cipolla. Adesso prendete i pezzi di verdura (pochi) precedentemente cotta come peperoni, zucchine (potete usare anche delle verdure sottolio) e aggiungeteli al soffritto. Spellate la salsiccia di Bra e sbriciolatela in tanti piccoli pezzi. Aggiungetela al soffritto. Fate rinvigorire la fiamma e quando il tutto si sarà ben rosolato smorzate con il vino bianco. Fate asciugare.

Nel frattempo mettete a bollire una pentola di acqua salata. A bollitura aggiungete i tajarin. Attenzione che hanno un periodo di cottura davvero breve e dalla cottura al dente alla pasta scotta è un attimo. Scolate i tajarin e fateli saltare in padella con il sugo di salsiccia ancora caldo.

 

Dai il tuo voto