Taralli nzogna e pepe 5/5 (1)

Taralli nzogna e pepe - Ricetta

Taralli nzogna e pepe

Durata 1h 45 min + 2h 30min di lievitazione
Difficoltà  Difficile
Origine Campania

I taralli nzonga e pepe, o taralli sugna e pepe sono una ricetta tipica napoletana. Negli anni del 700, l’ingegnosità dei fornai napoletani era quella di sfruttare il più possibile e al meglio tutto ciò che producevano. Quindi i fornai dell’epoca non potevano non sfruttare i ritagli di pasta per la preparazione del pane e quindi ne fecero dei piccoli cordoncini da attorcigliare e unire a forma di piccole ciambelle. Arricchirono l’impasto con la sugna (strutto) e parecchio pepe, facendo nascere così i Taralli nzogna e pepe. Solo molto più tardi, quando la povertà era molto minore, furono aggiunte le mandorle a guarnire il tarallo.

Il termine tarallo non ha un’origine certa, quella più attendibile la vuole discendere dal greco ‘daratos’ che significa ‘sorta di pane’, dato che sostituivano il pane.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di Farina
  • 150 gr di Strutto
  • 30 gr di Lievito di Birra
  • 120 gr di Mandorle
  • Pepe
  • Sale

Procedimento

Prendete una tazza piena di acqua tiepida e stemperateci all’interno il lievito di birra. Mescolate per bene finché non si sarà completamente disciolto. Prendete una ciotola od un contenitore qualsiasi e versateci dentro 100g di farina. Versate il contenuto della tazza nella farina e mescolate il tutto finchè non otterrete un impasto omogeneo. Formate un piccolo panetto al centro del contenitore e poi copritelo con un canovaccio.

Lasciatelo lievitare per almeno un’ora, cioè giusto il tempo necessario affinché il panetto raddoppi il suo volume iniziale.

Preparate una spianatoia e formate una fontana con il resto della farina (400g). Al centro della fontana metteteci lo strutto, un’abbondante macinata di pepe nero, il panetto lievitato e infine una presa di sale.

Cominciate ad impastare il tutto energicamente aggiungendo gradualmente un po’ d’acqua. Il tanto necessario per ottenere un composto sodo, quindi non esagerate. Impastate finchè la pasta non diventerà elastica ed assumerà un aspetto compatto. Poi suddividete l’impasto in piccole parti, ciascuna delle quali verrà rotolata sulla spianatoia per formare dei cordoncini di circa 1 cm di spessore e lunghi più di 10 cm.

Attorcigliate i cordoncini e uniteli due a due alle due estremità in modo da formare tanti anelli, avete così ottenuto i taralli. Prendete una teglia o una placca da forno e ungete il fondo, oppure utilizzate un foglio di carta da forno. Disponete i taralli nzogna e pepe equidistanziati sulla teglia e lasciateli lievitare per un’altra ora e mezza in un luogo riparato.

Una volta trascorso il tempo decorateli con le mandorle, facendole aderire sulla superficie dei taralli con una leggera pressione.

Riscaldate il forno a 150°C e lasciate cuocere i taralli nzogna e pepe per 60 minuti. Sfornate la teglia e lasciateli raffreddare.

 

Dai il tuo voto