Frutta e Ortaggi

Finferli

I finferli, anche chiamati galletti, gallinacci o cantarelli, crescono nei boschi di conifere e latifoglie, in particolar modo nelle zone temperate. La sua caratteristica peculiare è il suo cappello a coppa e la sua colorazione giallina. La parte inferiore non presenta lamelle bensì pieghe irregolari. Non hanno un gambo vero e proprio, ma è il cappello che va via via restringendosi fino a formare il gambo che può andare da 1 a 8 cm.

Finferli

I funghi finferli, noti anche come gallinacci o chanterelles, sono una delle varietà di funghi selvatici più apprezzate in cucina. Riconoscibili per il loro colore giallo dorato e la caratteristica forma a trombetta, i finferli crescono spontaneamente nei boschi, soprattutto in estate e autunno, e sono molto apprezzati per il loro sapore delicato e leggermente fruttato.

Dal punto di vista culinario, i finferli sono estremamente versatili. finferli sono molto apprezzati per il loro sapore e vengono molto consumati nel nord Italia, spesso per condire delle ottime polente. Possono essere utilizzati in una vasta gamma di piatti, dalle zuppe ai risotti, dalle paste ai contorni. Uno dei modi più semplici e deliziosi per gustarli è saltarli in padella con aglio, olio d’oliva e prezzemolo, magari aggiungendo un po’ di vino bianco per esaltarne il sapore. Questo metodo di cottura ne preserva la consistenza carnosa e il sapore unico, rendendoli un eccellente contorno o condimento per la pasta. Questi funghi sono anche particolarmente indicati per i risotti, dove la loro consistenza e il loro sapore si amalgamano perfettamente con il riso, creando un piatto cremoso e aromatico. Possono anche essere utilizzati per preparare salse ricche e saporite da abbinare a carni bianche, come pollo o tacchino, o per arricchire stufati e zuppe autunnali.

Finferli 2

La raccolta dei finferli richiede attenzione e conoscenza, poiché è importante saper distinguere i funghi commestibili da quelli velenosi. Per chi non ha esperienza nella raccolta di funghi selvatici, è consigliabile acquistarli da fornitori affidabili o negozi specializzati. Al momento dell’acquisto i finferli decono risultare di una consistenza soda e spugnosa.

Stagionalità

Estate e autunno

Valori nutritivi dei finferli (100g)

Calorie 10
Acqua92%
Proteine2g
Grassi0.5g
Zuccheri
Fibre

Dal punto di vista nutrizionale, questi funghi sono una buona fonte di vitamine, in particolare la vitamina D e alcune vitamine del gruppo B. Contengono anche minerali come il ferro, il rame e il potassio. Sono poveri di calorie e grassi, ma ricchi di fibre, il che li rende un’aggiunta sana e nutriente a qualsiasi dieta.

Ricette

Dai il tuo voto