Frutto del drago

frutto del drago giallo

Frutto del drago (Pitaya)

Il frutto del drago, chiamato anche Pitaya,  è un frutto tropicale che per forma e dimensioni richiama molto il fico d’india. Questo frutto viene prodotto da una varietà di cactus di grandi dimensioni, che produce molte lunghe ramificazioni (anche 10 metri) ricadenti o striscianti su cui crescono numerosi frutti.

Questo frutto ha origini nel centro america (Messico e Guatemala) ma oggi viene coltivata in moltissime altre zone tropicali nel sud-est asiatico. In Italia questo frutto è pressoché sconosciuto, solo ultimamente sta prendendo piede in cucine di nicchia sempre alla ricerca di ingredienti innovativi.

Il frutto del drago ha piccole dimensioni (da 5 a 10 cm) e ne esistono due due varietà, sia rosso (in realtà rosato) e giallo. Entrambe comunque una volta tagliate a metà mostrano un interno di polpa di colore bianco o rosso, in cui sono presenti tanti piccolissimi semi nerasti, anch’essi commestibili. La polpa bianca insieme ai semi viene quindi utilizzata a scopo commestibili. Il suo sapore è dolce e delicato, la consistenza è morbida ed ha un ottimo profumo.

 

 

frutto del drago rosso

Dai il tuo voto