Frutta e Ortaggi

Ricette con i carciofi

carciofo brindisino

Il Carciofo

Il carciofo, Cynara scolymus è una pianta erbacea perenne, vigorosa che si sviluppa con un fusto eretto e ramificato che può raggiungere anche il metro e mezzo di altezza. Le sue foglie sono grandi, di color verde grigiastro. Questa pianta che generalmente predilige i climi caldi, è molto diffusa in tutte le regioni del Centro e del Sud Italia. Sia l’asse centrale della pianta che le sue ramificazioni presentano delle infiorescenze, chiamate appunto carciofi. Questi fiori non ancora dischiusi, rappresentano l’unica parte commestibile della pianta.

Presente in quindici varietà, che si suddividono in spinose e quelle senza spine. Tra le varietà spinose più famose abbiamo:

  • violetto di Sardegna
  • violetto di Palermo
  • carciofo di Liguria

Fra quelle non spinose invece le più note sono:

  • carciofo romanesco
  • il lungo violetto di Sicilia
  • violetto di Toscana
Carciofi romaneschi

Il carciofo, quando ormai la stagione del raccolto è già inoltrata, presenta “il fieno” al suo interno che deve essere scartato, come aumenta anche la durezza dei petali più esterni. Ecco perchè spesso, si trovano in vendita carciofi già puliti, immersi in acqua acidulata con del limone, per evitare che anneriscano.

A seconda della varietà di carciofi, questi si prestano ad essere consumati sia cotti (interi o a spicchi) che crudi (a fette sottili come insalata). Spesso quando sono lasciati interi, vengono farciti con diversi ripieni a base di mollica di pane o di carne, a volte arricchiti da un misto di erbe aromatiche. Gli esemplari più piccoli di carciofo vengono invece quasi sempre destinati all’industria alimentare che li usa per la preparazione dei carciofini sottolio.

Stagionalità

Autunno, inverno e primavera.

Valori nutritivi del carciofo (100g)

Calorie 38
Acqua84%
Proteine2.6g
Grassi0.2g
Zuccheri6.7g
Fibre

Questo ortaggio è ricco di moltissimi minerali tra cui potassio, magnesio, rame, zinco, ferro, fosforo e calcio. Inoltre fornisce al fabbisogno moltissime sostanze come l’acido folico, l’acido pantotenico, la niacina, e le vitamine C e B6. La presenza di cinarina, una sostanza che aiuta il fegato a disintossicarsi, lo rende un alimento perfetto per chi soffre di insufficienza epatica. Inoltre la ricca presenza di ferro lo rende adatto per chi soffre di anemia.

Carciofi romaneschi

Proprietà del carciofo

  • depurativo
  • antitossico
  • diuretico
  • epatoprotettore

Ricette con i carciofi

Involtini di carne con carciofi

Involtini con carciofi

Dai il tuo voto