Ricette con l’Uva

uva

L’Uva

L’uva è il frutto della vite, un arbusto rampicante noto in tutto il mondo per la produzione del vino. La vite naturalmente, se lasciata crescere, può raggiungere i 7 metri di lunghezza, ma in coltivazione viene mantenuta in piccole dimensioni per garantire una produzione di grappoli grandi e saporiti (non più di 50 per pianta).

La vite originalmente, come tutti i rampicanti, veniva coltivata su di alberi preesistenti (Etruschi), poi si è cominciato ad utilizzare un sistema di pali e fili come forma di sostentamento della pianta. La vite per sostenersi sviluppa i viticci che dapprima verdi, mutevoli e flessibili, sondano l’ambiente circostante in cerca di un perfetto sostegno, poi lignificano diventando duri e legnosi, in modo da poter sorreggere il peso della pianta.

Gli acini sono i veri frutti dell’uva, che hanno forma tonda o allungata e sono raccolti in gruppi, detti grappoli che possono variare in numero e dimensione da 6 fino a 300 acini. La buccia può essere di diverso colore e spessore, a seconda delle varietà, e variano dal verdo, al giallo, al rossastro per arrivare al blu scuro. Nella maggior parte delle varietà, la buccia è ricoperta da un sottile strato ceroso, chiamato pruina.

La fioritura della vite avviene in primavera, poi nei tre mesi successivi gli acini si sviluppano sfruttando il calore estivo, per poi essere raccolta (o vendemmiata) nella prima parte dell’autunno (Settembre – Ottobre).

Stagionalità

Autunno

Valori nutritivi dell’uva (100g)

Calorie 71
Acqua81%
Proteine0.7g
Grassi0.6g
Zuccheri18g
Fibre 1.2g

L’uva fornisce una buona quantità di potassio, e contiene anche sostanze nutritive come la tiamina e le vitamine C e B6.

Proprietà dell’uva

  • diuretiche
  • lassative
  • toniche
  • energetiche
  • remineralizzanti

Uso in cucina

Gli acini dell’uva, sfruttando la loro diversa colorazione vengono spesso utilizzati in cucina per i dessert, in particolare nelle macedonie o nelle crostate di frutta.

Mentre l’uva passita (o uvetta) ha invece un ruolo molto più ampio in cucina. Oltre che per arricchire gli impasti delle torte, basti pensare allo strudel o al panettone, l’uvetta viene anche utilizzata in primi e secondi piatti, ad accompagnare sarde o arrosti di carni bianche.

Dai il tuo voto