Ravioli ricotta e spinaci 5/5 (1)

 Ravioli ricotta e spinaci

Ravioli ricotta e spinaci

Durata 1 h
Difficoltà  Intermedia
Origine Interregionale

I ravioli ricotta e spinaci sono un piatto tipico della gastronomia italiana. Diffuso praticamente in quasi tutte le regioni d’Italia (dove è presente la ricotta), questo piatto di pasta ripiena è da sempre la gioia di tutti i commensali. Sia con burro e salvia che al pomodoro, questo tipo di ravioli non richiede sughi troppo importanti dato che ne andrebbero a compromettere il sapore delicato.

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 340 gr di Farina
  • 3 Uova
  • 150 gr di Ricotta
  • 250 gr di Spinaci
  • Noce moscata q.b.
  • 40 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 8 foglie di Salvia
  • Burro q.b.
  • Sale

Procedimento

Preparate una spianatoia e disponete la farina a fontana con il classico incavo al centro. Rompete le uova e aggiungete un pizzico di sale. Cominciate ad impastare dapprima gradualmente poi via via sempre più vigorosamente in modo da far incorporare le uova piano piano alla farina. Aggiungete un po’ di olio se volete aumentarne leggermente l’elasticità. Continuate ad impastare utilizzando i palmi delle mani ed imprimendo una certa forza. Continuate così per circa 15 minuti in modo da ottenere un impasto elastico, liscio ed omogeneo. Formate una palla e ricopritela con la pellicola trasparente. Lasciatela riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo prendete gli spinaci freschi, lavateli, eliminate le radici. Prendete una pentola capiente, riempitela di acqua e portatela a bollore. Ad ebollizione immergete gli spinaci scottandoli solo per pochi minuti, devono ammorbidirsi e non perdere tutte le sostanze all’interno. Scolate e lasciate raffreddare gli spinaci. Una volta raffreddati sminuzzateli su di un tagliere con un coltello da verdura e poi raccoglieteli all’interno di una ciotola. Aggiungete poi la ricotta, spezzettatela e cominciate ad impastarla con gli spinaci. Aggiungete una bella grattata di noce moscata, un po’ di sale e 40g di parmigiano reggiano grattugiato. Continuate a mescolare finché gli ingredienti non risulteranno ben amalgamati.

Trascorso il tempo del riposo dell’impasto, togliete la pellicola trasparente e cominciate a stendere una sfoglia con l’impasto sopra la spianatoia con un mattarello. Lo spessore della sfoglia deve essere quanto mai sottile (non superate i 2 mm). Poi ottenuta la sfoglia dividetela in lughe strisce di circa 10 cm di larghezza. A circa 3 cm di distanza da un bordo delle strisce di sfoglia disponete delle palline di impasto, grandi all’incirca come una noce. Queste dovranno essere distanziate circa 4 cm l’una dall’altra. Quando avete finito ripiegate in due la striscia di sfoglia in modo da ricoprire le palline di impasto di ricotta. Schiacciate bene tra gli spazi dei ripieni facendo aderire il più possibile i due strati di sfoglia. Poi con una rotella dentata tagliate i ravioli di circa 4 cm di lato. Passando con la rotella dentata inoltre aiuterete a far aderire i bordi dei ravioli.

Il resto dell’impasto, reimpastatelo e riutilizzatelo per fare altri ravioli.

Disponete i ravioli su di un vassoio con un po’ di farina di semola, in modo che asciughino per bene e non si attacchino tra di loro.

Prendete una padella, aggiungete due grosse noci di burro e le foglie di salvia. Fate sciogliere il burro e poi soffriggere le foglie di salvia.

Nel frattempo mettete a bollire una pentola di acqua. Raggiunto il bollore aggiungete una presa di sale e poi versate i ravioli. Fate cuocere i ravioli e poi raccoglieteli con un mestolo forato. Non scolateli, è facile che si rovinino (soprattutto se i ravioli sono di grosse dimensioni). Metttete i ravioli nella padella con burro e salvia e fateli leggermente saltare.

 

Impiattate i ravioli ricotta e spinaci ben caldi guarnendo con un po’ di foglie di salvia e un’abbondante spolverata di parmigiano reggiano grattugiato.

 

Dai il tuo voto