Risotto ai carciofi 5/5 (1)

Risotto ai carciofi

Risotto ai carciofi

Durata 35 min

Difficoltà  Intermedia

Origine Interregionale

Tra i risotti più classici vi è il risotto ai carciofi. Alcune versioni lo prevedono con lo zafferano che maschera un po’ il sapore del carciofo, ma per gli amanti di questo ortaggio è sempre meglio mantenersi puristi…Ecco quindi la ricetta per un grande classico.

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di Riso vialone nano o carnaroli
  • 3 Carciofi
  • 1 Cipolla
  • 1 noce di burro
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 litro di brodo di verdure
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 limone (per i carciofi)
  • Sale

Procedimento

Prendete i carciofi e cominciate a pulirli eliminando la parte finale del gambo ed i petali esterni più duri. Tagliate poi parte della punta e controllate se all’interno del carciofo vi è un po’ di paglia; se presente rimuovetela aiutandovi con un coltello. Poi una volta mondati i carciofi strofinateli con mezzo limone, in modo da non farli annerire ed immergeteli in una bacinella piena di acqua acidulata (con spremuto mezzo limone dentro). Lasciate in ammollo i carciofi per il tempo della preparazione del risotto.

Risotto ai carciofi

Una volta puliti i carciofi, procuratevi una casseruola bassa e larga, adatta per la cottura del riso, e aggiungete un fondo di olio extravergine di oliva ed una cipolla tritata. Lasciate rosolare la cipolla per 4-5 minuti giusto il tempo di farla imbiondire e poi aggiungete i carciofi tagliati dapprima a spicchi e poi a fettine molto sottili.

Lasciate rosolare i carciofi nell’olio e nella cipolla per qualche minuto, mescolando di continuo e facendo in modo di farli insaporire. Poi sfumate con un bicchiere di vino bianco. Aggiungete un po’ di sale e lasciate evaporare il vino. Nel frattempo mettete a bollire circa un litro di brodo di verdure. Una volta che il vino sarà evaporato, aggiungete un po’ di brodo e continuate la cottura dei carciofi, a fiamma bassa e con il coperchio sulla pentola.

Risotto ai carciofi

Quando i carciofi risulteranno cotti, togliete parte dei carciofi, meglio le fette più grandi e belle, che terrete da parte per guarnire successivamente le porzioni di risotto ai carciofi. Poi prendete un mestolo di legno e spezzettate, per quanto possibile, le parti di carciofi rimasti nella pentola. A questo punto aggiungete il riso e mescolate facendolo tostare ed insaporire per circa un minuto. Versate poi un paio di mestolate di brodo di verdure e cominciate la cottura del riso.

Controllate spesso la cottura del riso che tenderà ad assorbire tutto il brodo aggiunto, mescolate ed aggiungete altri mestoli di brodo, molto gradualmente fino a cottura completa del riso. A questo punto, quando il risotto sarà pronto, spegnete ed aggiuntete una grossa noce di burro. Mescolate sempre con il mestolo di legno per sciogliere il burro e mantecare così il risotto. Potete aggiungere un po’ di parmigiano grattugiato in questa fase, per farlo incorporare nel risotto.

Una volta mantecato, suddividete il risotto in porzioni e sopra di esse aggiungete un po’ di fettine di carciofi che avevate messo da parte in precedenza. Aggiungete una spolverata di parmigiano reggiano e servite.

Dai il tuo voto